BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ordinanza anti movida Il Tar conferma lo stop No all’orario limitato

Il Tar di Brescia conferma la sentenza dello scorso 22 dicembre sospendendo l'ordinanza anti movida in borgo Santa Caterina: niente limitazioni su orari di apertura dei locali e vendita delle bevande.

Più informazioni su

La Camera di consiglio del Tar di Brescia nella seduta di mercoledì 14 gennaio ha confermato la sospensione parziale dell’ordinanza del Comune di Bergamo riguardante la movida in borgo Santa Caterina: decisione che il tribunale amministrativo aveva già preso lo scorso 22 dicembre, consentendo ai locali di rimanere aperti fino alle 2.30.

Il Comune, nell’ordinanza, imponeva invece una serie di misure restrittive dal 5 dicembre al 5 febbraio contro le quali i gestori dei sei bar della via avevano fatto ricorso: dalla chiusura tutti i giorni dall’1.30 alle 6 del mattino alla limitazione nella vendita delle bevande d’asporto già dalle 20.

L’invito arrivato dal Tar di Brescia agli attori coinvolti, Comune di Bergamo, esercenti e comitato residenti, è quello di tornare a sedersi attorno a un tavolo per trovare una nuova soluzione: i giudici, infatti, torneranno a pronunciarsi nel merito solo il prossimo 21 ottobre, in un’udienza che dovrebbe stabilire la legittimità o meno dell’ordinanza comunale e lascerebbero la questione aperta nel periodo più delicato, ovvero quello estivo dove si concentra la maggiore affluenza per le vie del Borgo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da felix

    Sarebbe meglio che i ricorrenti pagassere le spese al comune per
    far pulire le strade, sporcate dai soliti vandali che, ubriachi e maleducati sporcano in maniera davvero incivile.

  2. Scritto da cittadino

    Mi piacerebbe sapere se il comune è stato condannato a rifondere le spese ai ricorrenti o meno.