BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Bergamo nascosta: 1000 annunci on line di escort e transessuali

Sul sito Bakecaincontri.com oltre mille annunci con foto di avvenenti ragazze pronte a vendere il proprio corpo nella nostra città. Italiane, ma soprattutto straniere. E il giro di affari funziona

Più informazioni su

 Per scoprire il lato più hot della puritana – e a tratti bigotta – Bergamo, basta entrare in un sito internet. Visitando, da computer, tablet o smartphone, il portale Bakecaincontri.com, si può entrare in contatto (virtuale ma non solo) con una parte della nostra città sconosciuta. Ma forse non troppo.

Oltre mille annunci con foto di avvenenti ragazze pronte a vendere il proprio corpo. Italiane, ma soprattutto straniere. Dalle lontane orientali a quelle provenienti dai Paesi dell’est, passando per quelle di colore.

Il meccanismo è semplice e – a quanto pare – consolidato. 

Basta cliccare sul titolo di uno dei numerosi annunci presenti in pagina, leggere la presentazione e guardare le foto (di solito molto spinte) della ragazza in questione. Se rappresenta ciò che si stava cercando, bisogna comporre il numero di telefono allegato e concordare l’appuntamento. Che, ovviamente, non sarà per una cena romantica in Città Alta. Tra l’altro, la maggior parte delle escort (perchè di escort si tratta) presenti, è disposta a ricevere i clienti direttamente a casa propria, situate in città o in alcuni paesi della nostra provincia.

Ma non solo donne, perchè sfogliando le pagine si trovano anche numerosi annunci di transessuali, anch’esse prevalentemente straniere e altrettanto spinte nei loro inviti e nelle loro foto di presentazione.

Un variopinto mondo racchiuso in un sito internet, che rappresenta un lato della nostra città che è sempre esistito, ma si è ampliato e diffuso con l’avvento prima di internet e poi degli smartphone negli ultimi anni.

Gli annunci sono piuttosto espliciti e raccolgono le più svariate fantasie sessuali. Si va dalla "semplice" ragazza che offre prestazioni sessuali "che non dimeticherai mai…", passando da quella disposta a giocare in coppia "con la sorella…", fino alla transessuale "maestra nel sottomettere uomini di potere con le sue doti…" (non troppo nascoste, guardando le foto).

Le tarrife, non sempre specificate, partono di solito dai 50 euro per le ragazze meno attraenti, fino alle 500 per quelle più ricercate. 

E il giro di affari, a quanto pare, funziona, visto il costante aggiornamento degli annunci e il loro consistente numero. Un settore che non conosce crisi. E che, quindi, in molti conoscono.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ginger

    Più che di avvenenti donne su bakecaincontrii.com ci sono avvenenti fake. Per cose autentiche meglio le escort Genova su torchemada.net

  2. Scritto da eros passera

    nella citta’ del clero e fondamenta della lega , non esiste piu’ cieco di chi non vuol vedere

    1. Scritto da certo

      A qualcuno invece farebbe bene usufruire di certi servizi di tanto in tano,magari riuscirebbero a distrarsi dalla Legafobia.

  3. Scritto da BATTISTA

    Grazie non lo sapevo.
    IL GIORNALISMO SEMPRE AL SERVIZIO dell’INFORMAZIONE

  4. Scritto da rello78

    Queste signorine hanno una caratteristica molto particolare… sono le uniche extracomunitarie senza permesso di soggiorno che vengono amate da tutti i generi di bergamasco… anche quello “duro e puro” fa uno strappetto se l’extracomunitaria merita!

  5. Scritto da doctor

    …..abbiamo scoperto l’acqua calda, leggiamo questo articolo con un filo di leggerezza, la prostituzione è il mestiere più vecchio del mondo! si narra che il faraone Cheope a corto di fondi per completare la sua piramide, fece prostituire sua figlia…in breve completò la piramide e ne fece pure costruire una per la figlia!!!!

  6. Scritto da annna

    tutte ste escort sono pure recensite …su gnoccaforum…lo sapevate ????? bellissimo servizio…..w il sesso

    1. Scritto da nesto s.

      Probabilmente non lo sapevaNO…quando tirano fuori questi argomenti sembra sempre che si scopra chissà quale novità…

  7. Scritto da mario59

    Secondo il mio modo di vedere, rispetto chi sceglie di pagare una donna in cambio di prestazioni sessuali, ma non li condivido… forse sono io ad essere strano, ma per stare bene con una donna, ho bisogno di sapere che a sua volta, sta bene con me…immagino che se mi sfiorasse il dubbio di essere con una partner che ovviamente sta fingendo, penso che mi scapperebbe la voglia..pertanto per quanto mi riguarda.. le signorine degli annunci..non faranno mai affari con il sottoscritto.

    1. Scritto da nesto s.

      “…ovviamente sta fingendo…”…anche gli attori fingono, eppure paghi per andare a vedere un film al cinema o su Sky. Bisogna anche essere bravi a fingere, nel senso che c’è modo e modo di praticare la professione…come tutte le professioni del resto… (a tal proposito ascolta “Bocca di rosa” di De’ Andrè)…certo non si può pretendere che ci sia di mezzo l’amore…
      E’ anche questo un “paradiso artificiale”…

      1. Scritto da mario59

        Lei non ha capito o semplicemente finge di non aver capito il mio post precedente….ma va bene lo stesso, l’importante che ne sia convinto io…:)

      2. Scritto da zia bartolina

        La finzione scenica non è un falso ma un “verosimile” di cui entrambe le parti, pubblico e attori, sono consapevoli della mimesi e nessuna delle parti fa o subisce imbroglio. L’orgasmo finto invece è menzogna in quanto chi lo “recita” intende far passare per vero uno scatenamento fisico-emotivo che non ha, un’adulazione per il partner di rimedio. La differenza sta nell’imbroglio per un vantaggio. Proverbio finale: Chi s’accontenta, gode! Ha pagato!

        1. Scritto da nesto s.

          Ti rimando al commento di “Annna”…
          p.s…l’orgasmo è un fattore fisico, non emotivo.

          1. Scritto da bartolina

            Da quando?

  8. Scritto da Luigi

    Questa è la nostra realtà, tiriamo fuori la testa dalla sabbia e non è solo un problema di Bergamo, mi associo a chi chiede giustamente la liberalizzazione della prostituzione, che del resto già oggi non è un reato, facciamola finita con le ipocrisie, e già che ci siamo basta eufemismi come escort, si chiamino con il loro nome!

  9. Scritto da A.Z. BG

    Basterebbe legalizzare la prostituzione,come richiesto e proposto da anni dalla Lega nord e come nella raccolta firme per il referendum abrogativo della legge Merlin della scorsa primavera, sempre della Lega nord e sarebbe tutto risolto.Lavoro regolare,controllato e tassato.Ma le firme sono al vaglio delle varie corti inutili italiane e chissà quando ce lo faranno fare..

  10. Scritto da john

    …ma ve ne siete accorti solo ora?… sorprendente!
    beh si siamo a Bergamo … per cui…meglio fare finta di nulla…
    e comunque meglio in casa … che per strada…

    1. Scritto da nesto s.

      in effetti…è la solita scoperta dell’acqua calda….tra l’altro incompleta….di siti del genere ce ne sono a decine…

  11. Scritto da trab

    svizzera, francia, germania, austria, slovenia: siamo circondati da paesi dove da anni la prostituzione è una professione, da noi si continua a mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi… vaticano docet

  12. Scritto da bergamasc

    “Un settore che non conosce crisi”…appunto…magari tra quelli che ci vanno abitualmente c’è chi si lamenta che poi “non riesce ad arrivare alla fine del mese”…ci scommetto le p…

  13. Scritto da fra

    pubblicità gratuita….

  14. Scritto da marches

    Cara redazione nella bergamo nascosta ci metterei i locali dove si balla latino americano frequentati da molte nostre conterranEE (tra cui molte sposate con figli) che di giorno fanno le bigotte perbeniste e la notte si concedono a baillar… e non solo con animatori latinos … Indagate indagate..:-)

    1. Scritto da Andrea

      bhe… aggiungiamo le palestre??? e comunque la cosa vale sia per gli uomini che per le donne…

  15. Scritto da gigi

    a mio modesto parere la Bergamo nascosta e’ quella che pratica le stesse attivita’ ma aggratis…

    1. Scritto da giovanni locatelli

      Esatto! questa è ufficialissima, come i clienti che entrano alla spicciolata in certi squallidi centri massaggio e che fioriscono più di kebab e parrucchieri orientali! La vera bergamo nascosta è quella degli incontri “proibiti” consenzienti e non mercenari!

  16. Scritto da Art. 53 Costituzione

    E la partita Iva? Questi sono i protetti esentasse di questo Stato protettore!

  17. Scritto da Karlo

    quanto silenzio, il lavoro più vecchio del mondo, in altri Stati fanno soldi con queste Ragazze facendo pagare delle tasse ,qui in Italia tutto gratis e sporcano pure le strade le avvenenti signorine arrivate dall’Est e dall’Africa e dal Brasile ecc. ecc, smettiamola di far finta di nulla e apriamo le case la Legge Merlin deve tornare

  18. Scritto da Francesco

    Come fatto notare da altri, la domanda è forte e tantissime ragazze praticano questo mestiere. Strano che lo Stato non abbia ancora deciso di metterci le mani sopra, anche perchè sarebbe giusto che queste “professioniste” dell’amore pagassero le tasse come qualsiasi altra attività. Sembra paradossale ma riaprire le case chiuse toglierebbe dalla strada le ragazze e smantellerebbe giri di affari della prostituzione di milioni di euro. O forse gatta ci cova con questi affari?

    1. Scritto da greatguy

      hai detto tutto! se si regolarizza la cosa le varie organizzazioni criminali avrebbero un ingente danno economico! lo stato NON regolarizza…di contro le ragazze non vengono comunque tutelate …quindi lo stato cura gli interessi di chi? oppure lo stato chi E’ ?

  19. Scritto da Vikingo62

    Questo, come tutti gli altri mercati, sono regolati dal rapporto domanda / offerta. Se il prodotto “non tira” viene tolto dal mercato. Nell’Italia cattocomunista perbenista e bigotta si viaggia con potenti fette di salame sugli occhi e dosi di ipocrisia mentre in altre nazioni Europee meno vaticanizzate della nostra la materia in questione, oltre a non fare scandalo, è meglio regolata e pertanto sfugge quasi totalmente al controllo della malavita.

  20. Scritto da pablo

    prostitute! il termine “escort”, introdotto negli ultimi anni per “alleggerire” la questione, sottintende un qualcosa di “trendy”, di “cool”… offre una visione diversa, ma si tratta solo di prostitute. (e se fossimo al bar, invece che su un quotidinano on line, sarebbe opportuno usare anche altri appellativi)

    1. Scritto da Daniele

      Scusi, ma a lei che fastidio danno? Anzi, almeno non sono per strada a rischio di maltrattamenti e intemperie. Ma la vogliamo capire che ci sono sempre state e sempre ci saranno! Sarebbe anche ora di fare qualche legge per tutelare queste persone, così magari ci danno una mano a pagare ste tasse!

      1. Scritto da Schatzy

        Sono perfettamente d’accordo meglio in una struttura che in strada, certo è che questa professione va regolamentata come succede in altre nazioni. La prostituzione c’è sempre stata e SEMPRE ci sarà tanto vale gestirla e farci pagare le tasse come tutte le altre attività, così si toglie pure una buona parte delle risorse economichei alle organizzazioni criminali e si tutela la salute delle professioniste e dei clienti. Ma questo in italia non accadrà mai,chi lo dice al vaticano??!!!