BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Consiglieri e vitalizi “Io pensionato vi dico: vergognatevi”

Roberto Corona, segretario dei pensionati Cisl di Bergamo città ha scritto una lettera ai 54 ex consiglieri regionali della Lombardia che percepiscono il vitalizio e che hanno fatto ricorso al Tar contro i tagli

Roberto Corona, segretario dei pensionati Cisl di Bergamo città ha scritto una  lettera ai 54 ex consiglieri regionali della Lombardia che percepiscono il vitalizio e che hanno fatto ricorso al Tar contro i tagli.

 Ho letto con stupore che avete fatto ricorso al Tar della Lombardia perché la Regione ha deliberato un taglio del 10% ai vostri vitalizi, arrivando al 16% per quanti percepiscono un vitalizio oltre i 4.500 di euro al mese.

Vergognatevi!!!

I pensionati, quelli veri, categoria che rappresento a livello cittadino, in 10 anni si sono visti ridurre il loro potere di acquisto del 30% per il blocco della rivalutazione pensionistica annuale.

E sì che era un loro diritto acquisito!

E sì che voi rappresentanti e delegati della politica attiva dovevate difendere questo diritto. Ma così non è andata.

Ma la cosa che non capisco è perché per voi, e per gli altri, che per piccoli o grandi periodi della vita avete dedicato tempo all’attività politica, reclamare un diritto acquisito e farselo riconoscere dallo Stato sia un dovere!

Mentre noi cittadini (di serie b?) questo diritto dobbiamo non solo difendervelo ma pure garantirvelo. Spettacolare!

E per i più deboli, che non sono esclusivamente i pensionati, siamo lungi dal vedere un vostro tenace interessamento, nonostante i pensionati in questi anni di forte crisi economica abbiano sopperito alla mancanza degli ammortizzatori sociali aiutando i loro figli disoccupati o in cerca di lavoro ed ora stanno aiutando con mille difficoltà la generazione dei nipoti.

Solo questo mi passa nella mente: Vergogna!

Altra cosa grave che è sotto gli occhi di tutti i cittadini comuni, che evidentemente voi non vedete, nel nostro Paese insiste da qualche anno una forte crisi economica: manca lavoro, e dove c’è, tutti siamo stati chiamati a fare sacrifici, ma anche da qui, voi vi escludete a priori.

Correggetemi, ve lo chiedo per favore!

Noi abbiamo subito una riforma delle pensioni con tagli nell’arco di una notte. È stupefacente come nel redigere questa vostra richiesta vi siate trovati politicamente concordi e uniti, superando ogni steccato politico!!!

Ma i valori, l’etica, la coerenza, l’onestà del dichiarare alcuni principi non valgono più per alcuni? O non sono mai valsi? Siete stati dei cattivi maestri, ma questo lo sapevo da tempo.

Mi auguro solo che adesso possiate tacere per un bel po’ di tempo.

Grazie

Roberto Corona

Segretario Fnp/Cisl città Bergamo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Sig. Corona quello che denuncia lo condivido e servirebbe una bella lista completa di chi ha avuto ed ha privilegi senza nascondere nessuno. Gli stipendi e pensioni dei politici e sindacalisti dovrebbero essere messi in internet e da qui una verifica per eventuali tagli oltre ai 2.000 euro mese.

  2. Scritto da il polemico

    lettera ineccepibile,ma quando per anni sembrava che i problemi dell’italia erano solo il ruby-gate,lodo mondadori,caso mills ecc,era scontato che nelle altre direzioni ognuno faceva quello che gli pareva praticamente indisturbato,ci furono pure politici che dissero che l’italia era sull’orlo del fallimento senza soldi,ma poi giustificarono 4 miliardi vennero tolti all’italia per darli ad una banca di partito…e ora?se renzi ha gli attributi,emana un decreto dove li elimina del tutto

    1. Scritto da Patrizio

      Forse non avevi capito bene. Quelli elencati da te non erano i soli problemi. Era ed è assurdo che una persona che ha soldi faccia tutto quello che vuole, leggi per gli Italiani e lui non ne rispetta nessuna. Non poteva essere il salvatore dell’Italia. Chi non è tonto l’ha capito. I parlamentari che hanno votato leggi per difenderlo, per non fare i processi dovrebbero vergognarsi e lasciare la politica. La prescrizione dovrebbe essere eliminata non solo per il tuo idolo, per tutti

    2. Scritto da aris

      ricordiamoci anche din quelli che hanno impedito asuo tempo la vendita di Alitalia ad Air france, che han organizzato una cordata italiana per salvarla con Airone (che era privata)= costo totale ben oltre 4 miliardi di Euro. E quelli che anni fa salvarono la Banca fallita della lega con ns soldi. Senza menzionare quelli che han fatto leggi ad hoc x Berlusca per suo profitto e ns indebitamento

  3. Scritto da 55 mano

    Signori della CISL non mi sembra che avete fatto un comunicato per il vostro ex segretario sig. RAFFAELE BONANNI, chi credete di prendere per i fondelli??? forse non vi siete accorti che siete come questi politici!!!!VERGOGNATEVI

  4. Scritto da Gigi

    Mi dispiace scriverlo ma oltre ai politici di cui conosciamo le pretese vorrei capire la sua posizione sulla pensione di Raffaele Bonanni.Anche in questo caso i diritti acquisiti sono andati a senso unico e tutto è stato messo a tacere……Sono anch’io pensionato e per giunta iscritto alla Fnp/CISL ma non so mi conviene più

  5. Scritto da mario59

    Sanno perfettamente quanto è grave la situazione per molti Italiani, ma non glie ne può fregà de meno…VERGOGNOSI….!!!!

  6. Scritto da Mirko Isnenghi

    Sante parole e grandissima sfacciataggine da parte dei politici, sempre più lontani da quella gente che dovevano difendere!!!!!

  7. Scritto da MAURIZIO

    Corriere della Sera di oggi. Mario Capanna riceve più di 9.000 euro/mese per un po’ di annetti di incarichi politici. Ha scritto un articoletto che farebbe impallidire il Re degli Ipocriti. Un altro eroe, che al quale lo Stato ha versato 140mila euro, riceve già oggi a 55 anni, e per tutta la vita, 4.200 euro/mese. Con gli stessi versamenti, una persona onesta riceverebbe 525 euro/mese a 67 anni.
    I ladri veri meritano molto più rispetto dei ladri a norma di legge.

    1. Scritto da gio

      un o dei pochi italiani che non ha le fette di salame sugli occhi , cosi i tuoi 828 miliardi di tasse= pizzo legalizzato finiscono

      grazie a un popolo idio…… che non sa ribellarsi

  8. Scritto da La verità fa male

    Tra i beneficiari di stipendi pubblici e privilegi negli ultimi 20 anni si registrano i casi degli ex sindacalisti Pezzotta, Cofferati, Marini, D’Antoni, Epifani. Tutti pronti a tuonare contro i privilegi quando erano sindacalisti e poi una volta finita la loro carriera sindacale sono saltati sul carrozzone della politica a percepire stipendi pubblici. Questo continuo intreccio tra politici e sindacati è uno dei tanti scandali e delle tante ipocrisie della politica italiana

  9. Scritto da La verità fa male

    Mi dispiace sig. Roberto Corona, ma a costo di essere impopolare ho l’obbligo di risponderle che molte delle leggi, leggine, privilegi e altri artifici tecnici da cui sono scaturite queste situazioni vergognose sono state votate con il contributo determinante di diversi dirigenti sindacali e segretari confederali i quali, terminato il loro mandato, sono “saliti in politica” e sono diventati parlamentari, sindaci, segretari di partito