BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La trasferta” apre la sesta edizione di Laboratorio Tascabile

Dal 15 al 25 gennaio si terrà al Chiostro del Carmine in Città Alta la sesta edizione di Laboratorio Tascabile, la rassegna di Lab 80 che porta a Bergamo i film che solitamente non passano nelle sale cinematografiche.

Più informazioni su

Più di dieci serate consecutive per oltre 15 film, molti dei quali in anteprima per la nostra città. È la sesta edizione di Laboratorio Tascabile (www.laboratoriotascabile.it), rassegna che Lab 80 organizza in collaborazione con il Teatro Tascabile e che si svolge dal 15 al 25 gennaio: uno spazio in cui è possibile vedere film che arrivano dai più interessanti festival internazionali ma che quasi mai passano nelle sale cinematografiche.

Tra i titoli più interessanti dell’edizione 2015 ci sono “Animata resistenza” di Francesco Montagner e Alberto Girotto, presentato all’ultimo festival di Venezia e dedicato a Simone Massi, schivo autore di film d’animazione; l’originale progetto “My name is Janez Janša” dell’omonimo collettivo di artisti sloveni (sono tre: uno di loro è Davide Grassi, italiano trapiantato a Ljubljana, che per la precisione viene da Osio Sotto); “Petropolis”, del canadese Peter Mettler, un’ impressionante e originale (anche dal punto di vista visivo) racconto sul potere supremo del petrolio e, ancora, “Il segreto»” delicato lavoro di due street artist napoletani che raccontano la libertà di un gruppo di bambini dei Quartieri Spagnoli della città partenopea. In diverse occasioni i registi dei film saranno presenti in sala. Ci saranno proprio Montagner e Girotto per “Animata resistenza”, ci saranno Cyop e Kaf, autori di “Il segreto”, e ci sarà Marc Isaacs, che arriva dall’Inghilterra per il suo “The Road”.

Giovedì 15 gennaio, alle 21 all’Auditorium di piazza Libertà, l’evento speciale di apertura della rassegna, con la proiezione in anteprima assoluta dell’ultimo film di Alberto Rondalli: “La trasferta”. Il regista sarà presente in sala, con gli attori del Teatro Tascabile di Bergamo e gli studenti del Liceo Amaldi di Alzano, protagonisti del film. Da venerdì 16 Laboratorio Tascabile si sposta poi in Città Alta, nel suggestivo chiostro del Carmine, sede del TTB, dove si terranno tutte le altre proiezioni, sempre alle 21. Proprio venerdì 16 la serata, organizzata insieme all’Associazione per Città Alta e i Colli, sarà dedicata al centro storico cittadino: verranno proiettati vecchi filmati e documentari video più recenti su Città Alta e i suoi cambiamenti negli anni.

Da sabato 17, poi, spazio alle proiezioni dei film. L’ingresso intero costa 5 euro, ridotto a 4 per i soci Lab 80 (cinque ingressi a 16 euro con il carnet riservato ai soci).

Il programma nel dettaglio e tutte le informazioni necessarie si trovano sul sito www.laboratoriotascabile.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.