BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orrore in Nigeria Altra strage di Boko Haram con bambine kamikaze

La nuova strategia del terrore dei fondamentalisti islamici di Boko Haram in Nigeria sono le bambine kamikaze: dopo l'attacco a Maiduguri, una nuova esplosione nel mercato di Potiskum, nel nord-est del paese.

Più informazioni su

C’è ancora la firma di Boko Haram nella doppia esplosione in un mercato di Potiskum, nel nord-est della Nigeria: due bambine kamikaze si sono fatte saltare in aria tra la gente, facendo almeno tre vittime e innumerevoli feriti. È il secondo attentato di questo tipo in due giorni dopo che, con modalità simili, un’altra baby kamikaze aveva ucciso 19 persone a Maiduguri: la nuova raccapricciante strategia dei terroristi di Boko Haram era iniziata il 10 dicembre scorso quando una bambina mandata in un mercato di Kano si era rifiutata di farsi esplodere.

Le due kamikaze del mercato di Potiskum sarebbero arrivate a bordo di un triciclo a motore: la prima si sarebbe incamminata tra la gente prima di detonare la propria bomba, mentre l’altra lo ha fatto ancora a bordo del mezzo che le aveva condotte sul posto.

La striscia di sangue lasciata dai terroristi si è concentrata principalmente a Baga, sempre nel nord-est del paese, sulle rive del lago Ciad: almeno duemila morti in meno di una settimana, uccisi senza alcuna distinzione tra uomini, donne, anziani o bambini, a colpi di arma da fuoco o a colpi di machete. Una sorta di pulizia etnica, un atto punitivo per un villaggio che aveva deciso di schierare a propria difesa dei “vigilantes”: Boko Haram ha colpito chiunque si trovasse sulla propria strada, facendo irruzione nelle case e inseguendo i fuggitivi fin dentro la foresta.

L’intensificarsi dell’attività dei fondamentalisti islamici è legata all’avvicinarsi dell’appuntamento con le elezioni presidenziali e legislative che chiamerà la Nigeria alle urne tra poco più di un mese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da prego

    Su dai dialogateci voi con questi personaggi…

    1. Scritto da Federico

      Con i terroristi non si dialoga. Si va in guerra (ricordandosi che si può morire e che costa un sacco di soldi, quindi più tasse!)