BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maroni: “Sospendere Schengen durante Expo 2015”

"Io sono stato il primo, subito dopo l'attentato di Parigi, a dire che anche l'Italia deve sospendere il Trattato di Schengen. Questo accordo va rivisto e, credo, sospeso, perché oggi non abbiamo il controllo delle nostre frontiere. In un momento come questo, dove l'allarme terrorismo è così elevato, io penso che si debba tornare a controllare meglio chi entra in Italia dalle frontiere Ue. E, soprattutto, bloccare i flussi dei clandestini irregolari". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

 "Io sono stato il primo, subito dopo l’attentato di Parigi, a dire che anche l’Italia deve sospendere il Trattato di Schengen. Questo accordo va rivisto e, credo, sospeso, perché oggi non abbiamo il controllo delle nostre frontiere. In un momento come questo, dove l’allarme terrorismo è così elevato, io penso che si debba tornare a controllare meglio chi entra in Italia dalle frontiere Ue. E, soprattutto, bloccare i flussi dei clandestini irregolari". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, intervenendo in diretta alla trasmissione televisiva ‘Orario Continuato‘, in onda su Telelombardia.

NON AVERE PAURA – Riguardo a possibili rischi in vista di Expo, il governatore ha sottolineato di non voler "avere paura". Non bisogna, ha sottolineato, "diffondere il panico, perché così faremmo il gioco dei terroristi". "Ovviamente – ha sottolineato – sono preoccupato, perché un evento così grande, importante e mediaticamente significativo come Expo, può attrarre i fondamentalisti. Bisogna fare controlli efficaci sia prima sia durante l’Esposizione universale".

"E – ha ribadito -, proprio perché c’è Expo, bisogna sospendere Schengen, perché lo Stato italiano deve sapere chi arriva sul suo territorio dagli altri Paesi europei". "Expo merita questo intervento – ha concluso Maroni -, nei prossimi giorni sarò a Roma, ne parlerò con il Governo e direttamente con il presidente Matteo Renzi". 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Boh !?

    Sarà l’effetto dell’acqua del po o di un’indigestione di cassoela ?

  2. Scritto da Furbone

    Maroni è un furbone, sospendendo schengen tutti gli immigrati e profughi vengono rifiutati da francia,germania, olanda, belgio , danimarca ecc e restano qui, così possono comprare i biglietti per l’expo. Ne sa una più del diavolo.

  3. Scritto da Daniele

    Sospendere Schengen durante una manifestazione mondiale, così da complicare la vita ai visitatori nordeuropei. Non ho parole per descrivere la scaltrezza di Maroni..

  4. Scritto da provincialotti

    io sospenderei la lega durante l’expo, sono troppo provincialotti per una manifestazione mondiale.

  5. Scritto da giggi

    già i “clandestini irregolari”, esistono quelli “regolari”? dai maroni, impegnati di più su expo che ormai è sulla via del flop. grazie all’efficenza leghista.

  6. Scritto da Alberto

    Schengen andrebbe sospeso in eterno, a prescindere da Expo e attentati…

    1. Scritto da jack

      Le piccole patrie, il sogno di maroni e di alberto. i paesani che vogliono rimanere nel proprio paesello..

      1. Scritto da Daniele

        Peccato che Alberto probabilmente ha esposto il suo pensiero su questa pagina battendolo da una tastiera made in china dopo averla visualizzata su un monitor made in china.

      2. Scritto da Alberto

        L’assenza di patria e di radici, in nome di un europeismo e mondialismo che nessuno sa spiegare cosa siano e soprattutto cosa significheranno sulla pelle delle persone: il sogno dei jack di picche omologati e appiattiti al resto del mondo, senza alcuna particolarità che li distingua.