BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centrosinistra in piazza, Tremaglia attacca: “E’ strumentalizzazione”

Il consigliere comunale di centrodestra attacca i colleghi: "L'evento serviva a ricordare le vittime di Parigi o a promuovere il programma politico del centrosinistra? La piazza dovrebbe essere di tutti".

Più informazioni su

La manifestazione di sabato pomeriggio, organizzata dal centrosinistra cittadino che ha portato in piazza Vittorio Veneto più di 300 persone, finisce nel mirino della critica. E’ quello di Andrea Tremaglia, consigliere comunale di centrodestra, che attacca i colleghi che avrebbero "strumentalizzato politicamente le vittime del terrorismo fondamentalista. La manifestazione di sabato in piazza Vittorio Veneto – ha continuato Tremaglia – serviva a ricordare le vittime di Parigi o a promuovere il programma politico del centrosinistra? Come rappresentante del Comune non sono stato né coinvolto né avvisato della manifestazione dai suoi organizzatori e oggi devo sentirmi chiamato in causa per non aver partecipato o leggere sui giornali che il centrodestra sta speculando sui morti? Non ci sto: le iniziative istituzionali e di tutti sono un’altra cosa e si gestiscono in un altro modo, quantomeno avvisando e coinvolgendo tutte le forze politiche. La manifestazione in questione, invece, da quel che mi risulta è stata organizzata da un partito e oltre che per ricordare fatti drammatici ed esprimere doverosa solidarietà è stata di fatto usata per promuovere il programma dell’amministrazione, ovvero la costruzione di una moschea. Non è strumentalizzare i morti parlare della necessità di una moschea a Bergamo durante la manifestazione per le vittime di una strage a Parigi? Il tema è molto delicato e il luogo della discussione e della propaganda a riguardo non può di sicuro essere una piazza, che poteva essere di tutti e che invece si è scelto di dividere. Non si può allo stesso tempo fare propaganda e accusare gli altri di farla".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a

    Tutti i politici strumentalizzano cio’ che accade per vendere idee al mercato delle opinioni. Ma un politico che accusa un altro di “essere strumentale” in pratica accusa se stesso… a sua insaputa.

  2. Scritto da jack

    Che tristezza gori.. e soprattutto la Parodi, si fanno vedere solo quando c’è da farsi pubblicità

  3. Scritto da vic

    Probabilmente era una manifestazione ad inviti Vip, comunque l’importante è che ci fossero l’amico del “pifferaio magico di Firenze” e consorte.

  4. Scritto da giggi

    patetico. la destra per prima ha strumentalizzato, ribadendo il no a moschee (gelmini a livello nazionale, ribolla a bergamo) come vuole il proprio programma politico miope.

    1. Scritto da cap

      guardando tutti i commenti che ha pubblicato, caro giggi, c’è da pensare che abbia passato davvero un bel fine settimana! Suvvia, si goda il sole e abbandoni tastiera e astio!

  5. Scritto da Andrea Bonadei

    che polemica infantile: il presidio è nato con un appello “social” a cui hanno aderito, in 48ore nemmeno, moltissime associazioni. Non c’erano bandiere politiche. Io mi sono recato a BG facendo 45km solo per voglia di sentire un po’ di senso di comunità, incontrare in piazza cittadini che non si chiudono in casa, di fronte a problemi grandi ma non “lontani”. E’ stata 1piazza aperta e soleggiata, nessuno si è presentato con inviti su carta intestata. Bastavano buon senso e 1matita.

    1. Scritto da Luca

      In realtà c era tutta la lista Gori e quasi mezzo PD…

  6. Scritto da max

    Ma cadete nel ridicolo,basta guardare la sfilata l’unico fuori posto e proprio il presidente del consiglio Renzi che non sa che fare ne che dire,e soprattutto non sa perché e li.Le discese in piazza con tre giorni di ritardo sanno proprio di propaganda,il mercoledì sera a Parigi,londra ecc..erano tutti in piazza e da noi al cinema.

  7. Scritto da Carlo Saffioti

    Intervento, equilibrato e obbiettivo, difficile da contestare. Conferma l’impressione di una amministrazione cui poco interessa il rispetto del “galateo” istituzionale, pur di apparire da protagonista presso l’opinione pubblica. D’altra parte Renzi docet!

    1. Scritto da Andrea

      Commento condivisibile se non provennisse da un esponente di una parte politica (che Montanelli definiva pataccara e nefasta) la quale ha cavalcato per anni qualsiasi maldipancia populista (vedi in questi giorni Gelmini, Santanchè e l’immancabile Salvini). Resto sempre in attesa di un recupero di credibilità dell’area liberale che non potrà avvenire senza prendere le distanze da certe figure e da certi comportamenti.

    2. Scritto da Michele

      Difficile da contestare se a commentarlo è un politico di lungo corso che con Tremaglia è storicamente alleato (forse già dai tempi del nonno).
      Avete già tv, radio e internet (vedi articolo) per dirci quel che volete, almeno lasciate che siano i comuni mortali a commentare.
      Grazie.

      1. Scritto da luca

        e i comuni mortali notano che Gori scopre piazza vittorio veneto nel 2015…quando le manifestazioni di solidarietà contro le guerre e poi contro terrorismo iniziano esattamente nel 1991 con la guerra in Iraq.
        folgorato a 55 anni???

        1. Scritto da Giovanni

          Nel 91 Gori faceva altro, non il politico o sindaco. E poi che ne sa che non fosse presente in quelle piazze?

          1. Scritto da Gianni

            E da quando uno deve essere un sindaco o un politico x andare a manifestare??

      2. Scritto da Riccardo

        Caro Michele, cosa si fa per non essere dimenticati! Anche se in anticipo è meglio farsi vivo per le prossime elezioni; chissà che tra i candidati non spunti all’improvviso anche il nostro politico di lungo corso? Per questo anche la frecciatina a Renzi non ci sta male, vero? Non meravigliamoci se tra non molto anche il quotidiano locale si ritroverà con qualche lettera in più da pubblicare per promuovere e ricordarci che certi politici ci sono ancora.

        1. Scritto da Carlo Saffioti

          Mi permetta di informarla che da oltre un anno e mezzo ho smesso di fare politica e ho ripreso il mio antico lavoro, per la qual cosa ho dovuto rimettermi a studiare, a aggiornarmi, a frequentare un master in università . E penso ogni tanto di poter avere pieno diritto di esprimere un parere su vicende politiche, da osservatore quale ora sono al pari di lei, senza che si debbano fare strane dietrologie del tutto fuori posto.

          1. Scritto da Ci manchi

            Carlo, torna in politica! Tuo affezionatissimo elettore.

  8. Scritto da si sapeva

    che ci fosse la manifestazione lo sapevano anche i sassi.Se avesse voluto andarci, ci andava senza bisogno che qualcuno lo convocasse in pompa magna.