BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Continuano le ricerche della 14enne scomparsa L’appello della madre

La madre di Sara Delbianco, la 14enne scomparsa mercoledì mattina da Treviglio, alla trasmissione "Chi l'ha visto?": "Nella nostra famiglia c'è un po' di turbolenza, ma ora siamo tutti molto preoccupati".

Continuano le ricerche di Sara Delbianco, la 14enne milanese che frequenta l’istituto Oberdan di Treviglio che ha fatto perdere le proprie tracce da mercoledì mattina, quando invece di presentarsi in classe assieme al resto dei compagni è scomparsa nel nulla.

Sara vive a Settala, in provincia di Milano, con la mamma Franca e una sorella di 18 anni, mentre il padre abita a Milano. Tutte le mattine la quattordicenne raggiunge la stazione ferroviaria di Vignate, dove sale sul treno delle 6.50 che porta a Treviglio. Da piazzale Verdi fino all’Oberdan, che si trova in viale Merisio, ci vogliono circa dieci minuti a piedi. La ragazza è stata vista da diversi conoscenti mercoledì mattina sul treno che l’ha portata nella Bassa bergamasca ma poi, una volta scesa dal mezzo, nessuno l’avrebbe più incrociata. Alla trasmissione "Chi l’ha visto?" l’appello disperato della madre: "Credo che si sia trattato di un allontanamento volontario – ha spiegato -, nella nostra famiglia ci sono delle turbolenze dopo la separazione avvenuta qualòche anno fa tra me e mio marito. Ma ora siamo tutti preoccupati e vogliamo dire a Sara di tornare al più presto, le vogliamo bene".

La ragazza al momento della scomparsa aveva con sé qualche soldo raccolto grazie ai regali fatti dai parenti a Natale e al suo ultimo compleanno ed era vestita con un parka verde scuro, dei leggins neri, una felpa grigia e una sciarpa rosa. Alle spalle aveva uno zaino Eastpak che conteneva una tuta da ginnastica. Potrebbe essersi cambiata dopo l’allontanamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Loira

    quando ci si separa….Questi poveri ragazzi soffrono…capitela !

    1. Scritto da Marco

      anche quando non ci si separa! Se i rapporti tra i genitori si inclinano, comunque ci sarà sofferenza… ci pensi!