BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poste Italiane cerca personale anche a Bergamo

L’annuncio arriva subito dopo le festività e sarà valido fino al 12 gennaio: si offre un contratto a tempo determinato con decorrenza a partire da febbraio.

Più informazioni su

Poste Italiane in cerca di portalettere. L’annuncio arriva subito dopo le festività e sarà valido fino al 12 gennaio: si offre un contratto a tempo determinato con decorrenza a partire da febbraio.

La formula pare essere la solita adottata negli ultimi mesi dall’azienda per occupare i posti di portalettere e addetti allo smistamento. La proposta odierna, dunque, non è da intendersi come attuazione del piano di 8 mila assunzioni nei prossimi 5 anni reso noto nelle scorse settimane direttamente dalla direzione aziendale.

I requisiti non paiono essere proibitivi e si possono leggere dal sito Poste.it nella sezione e-recruting. Richiesto diploma di scuola media superiore con valutazione minima di 70/100 o laurea, anche triennale, con valutazione minima di 102/110. Necessaria inoltre la patente di guida per guidare il mezzo aziendale (motomezzo da 125 cc) e il certificato medico di idoneità al lavoro.

L’offerta di lavoro riguarda le province di Lecco, Varese, Como, Sondrio, Pavia, Lodi, Bergamo e Cremona. Come fare domanda? Il processo di selezione si svolge su internet: nella sezione “Lavora con noi” (e-recruting) è possibile caricare il proprio curriculum vitae (se non è stato già fatto in passato), candidandosi alle offerte di lavoro che sono elencate.

Successivamente si svolgerà un test attitudinale online superato il quale si sarà eventualmente convocati dall’azienda per la fase successiva. Restano ancora validi gli annunci per Front End e Figure Commerciali multilingue in Sicilia, Veneto, Lazio e Puglia. In questo caso è necessaria la conoscenza della lingua araba o cinese: per candidarsi è necessario valutare gli annunci nello spazio “Lavora con Noi” di Poste.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da adele

    Sempre i soliti commenti inappropriati,fuori luogo… da trogloditi… Italia tomba della cultura… vergogna vergogna vergogna

  2. Scritto da monica

    Io sono affetta da una malattia rara pertanto sarei esclusa dai requsiti richiesti dagli intelligentoni dalla direzione delle poste

  3. Scritto da rello78

    Laurea con 102/110 per fare il portalettere a tempo determinato ???? Ahahah ! Perche’ non chiedono anche un master in urbanistica a garanzia che i portalettere siano in grado di districarsi al meglio tra le vie delle città ? Mamma mia come siamo messi…

  4. Scritto da incompreso

    Contratto a tempo determinato per portalettere laureati con almeno 102/110? “bisogna essere lavoratori flessibili / come ergastolani in tournée ma molto più sorridenti” [cit.]

    1. Scritto da plinio

      complimenti per la citazione :-)
      nel merito, anche a me sembra una follia mettere la condizione del voto alla alla laurea…
      e poi ci troviamo coi dirigenti pubblici, strapagati, che han preso il diploma a radio-elettra, o a tirana.

  5. Scritto da Desperados

    Infatti.. il piano assunzioni da 8 mila riguarda esclusivamente i raccomandati figli di ex dipendenti o amici di dipendenti o parenti o amici degli amici, rigorosamente del SUD.

    1. Scritto da Giovanni

      Ovvio. Meno male che hai scritto Sud maiuscolo, sennò apriti cielo… Sacrosanta verità!

      1. Scritto da Gigi

        perchèèèèèèèèèèèèèèèè al sud sono tutti intelligggggggenti