BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caso Yara, “Bossetti ha un testimone pronto a scagionarlo”

Il suo avvocato Claudio Salvagni, intervistato durante il programa televisivo La Vita in diretta, ha parlato di una "testimonianza che potrebbe consentire di scrivere tutta un’altra storia, in favore di Bossetti", aggiungendo che le indagini difensive sono ancora in corso.

 Massimo Giuseppe Bossetti avrebbe una speranza per dimostrare la propria innocenza. Il suo avvocato Claudio Salvagni, intervistato durante il programa televisivo La Vita in diretta, ha parlato di una "testimonianza che potrebbe consentire di scrivere tutta un’altra storia, in favore di Bossetti", aggiungendo che le indagini difensive sono ancora in corso.

Il legale del sospetto autore dell’omicidio di Yara Gambirasio, in cella dal 16 giugno scorso, ha informato che "stiamo verificando la veridicità di alcune parole che ci sono state riferite da un testimone. Se tutto venisse confermato e fosse riscontrato ci rivolgeremmo direttamente alla procura della Repubblica di Bergamo".

Salvagni non si sbottona e non specifica se le parole del testimone si riferiscano a quel che accadde a Brembate Sopra, il 26 novembre del 2010, o a Chignolo d’Isola, quella sera o in giorni successivi. Intanto viene resa nota la lista degli oggetti sequestrati al Bossetti alla ricerca di possibili tracce di Yara: alcuni cutter, ovvero dei taglierini professionali usati in edilizia, i guanti da lavoro, delle galosce, il predellino del furgone bianco, il cellulare.

Bossetti si è sempre dichiarato innocente, non ha mai tentennato, mai un crollo nervoso. Finora gli unici indizi contro di lui sono quelle tracce di Dna sugli slip e sui leggings della ragazzina uccisa il 26 novembre del 2010 e trovata 3 mesi dopo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.