BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo City Kiwi, la città “nascosta” è a portata di click

E' online la nuova guida, pensata e ideata da quattro ragazzi bergamaschi, che aiuterà i cittadini distratti e i turisti curiosi a girare la città anche nei posti "meno famosi". Sarà così possibile scoprire le scalette che portano a Città alta, i negozi di nicchia e i ristoranti specializzati in prodotti tipici.

L’hanno definito “una guida sorprendente per i cittadini distratti e i turisti curiosi”, ma può essere semplicemente descritto come uno strumento all’avanguardia che metterà in risalto le eccellenze di Bergamo, anche quelle meno conosciute. Stiamo parlando di “Bergamo City Kiwi” (www.bergamocitykiwi.it), il progetto online lanciato mercoledì 7 gennaio da quattro ragazzi bergamaschi desiderosi di far conoscere anche gi angoli più nascosti ma non per questo meno interessanti e belli della città in cui vivono. Sono Raffaella Algani, Margherita Bonaldi, Fabio Damiani e Marco Quistini, hanno poco più di 30 anni e hanno deciso di far conoscere al mondo una Bergamo diversa. “La nostra è una guida inusuale pensata e creata per mettere in risalto alcune attività commerciali che meriterebbero molto più risalto di quello che hanno – spiegano i quattro inventori di Bergamo City Kiwi -. Spesso e volentieri i negozi più belli sono quelli meno in vista, questo perché, a differenza dei grandi marchi, non si possono permettere le vetrine più importanti e prestigiose del centro. Il nostro progetto non è una proposta per i soli turisti: spesso e volentieri sono proprio i bergamaschi, anche quelli che in città ci passano ogni giorno, a non conoscere le cose più belle del proprio territorio. Noi stessi, girando per le vie di Bergamo per promuovere il nostro progetto, abbiamo incontrato e conosciuto realtà splendide di cui non avevamo mai sentito parlare. E per il Natale appena passato non abbiamo avuto bisogno di chiuderci in un centro commerciale per fare i regali”.

Bergamo City Kiwi prende vita in un momento molto delicato per i piccoli imprenditori e per gli ultimi artigiani rimasti in Italia. Da qui nascono la filosofia e il nome stesso della guida: infatti i “kiwi negozio” sono realtà rare e preziose che vanno preservate. Proprio come il kiwi, il curioso pennuto neozelandese (conosciuto anche con il nome di Apteryx Shaw) adottato dai quattro ragazzi per rappresentare il progetto: “I negozi che hanno scelto di legarsi alla nostra guida – spiegano ancora i quattro – hanno un prezioso denominatore comune nella ricerca della massima qualità e dell’eccellenza: dalle boutique che propongono prodotti di nicchia all’artigianato ad alta specializzazione, dai locali dove gustare o acquistare sfiziosità del territorio a microcosmi di culture internazionali”.

Insomma, una guida online vera e propria, tradotta anche in inglese e che tra poco diventerà anche una app scaricabile su ogni tipo di smartphone, resa chiara e accessibile a tutti anche grazie alla divisione della città in cinque gruppi (Città alta, Borgo Palazzo, Borgo Santa Caterina, Borgo San Leonardo e via Pignolo) e dalla ulteriore suddivisione dei negozi in sette categorie (chicche & prelibatezze, shopping, abiti & sartoria, arti & mestieri, libri & cultura e spizzichi & spuntini). Non mancherà, infine, una mappa dettagliata e chiara dei passaggi nascosti e delle fontanelle della città: “Perché la kiwi filosofia – concludono i quattro ragazzi – è proprio quella di parcheggiare la macchina, dimenticarsela e andare alla scoperta di Bergamo a piedi, sfruttando anche e soprattutto questa diversificazione di lastricati pedonali che in molti non conoscono”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bubi

    il kiwi è un uccello extracomunitario