BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Stazione e sottopasso, intensificheremo la presenza degli agenti”

L'assessore alla Sicurezza Sergio Gandi risponde alle sollecitazioni del capogruppo leghista Alberto Ribolla che ha chiesto, con un'interpellanza, maggiore attenzione alla zona della stazione di Bergamo, soprattutto nel sottopasso che collega piazzale Marconi a via Gavazzeni.

Più informazioni su

L’assessore alla Sicurezza Sergio Gandi risponde alle sollecitazioni del capogruppo leghista Alberto Ribolla che ha chiesto, con un’interpellanza, maggiore attenzione alla zona della stazione di Bergamo, soprattutto nel sottopasso che collega piazzale Marconi a via Gavazzeni. “Esiste da tempo un servizio di vigilanza congiunto di tutte le forze dell’ordine, incluso il corpo di polizia locale, presso piazzale Marconi, disposto dal questore di Bergamo – spiega Gandi -: nell’ambito di tale servizio, la polizia garantisce il presidio nei giorni di martedì e del venerdì mattina. Nell’ambito dello svolgimento di tali servizi, gli agenti, al termine del orari di maggiore afflusso alla stazione, effettuano controlli dinamici sia nel viale degli arrivi alle autolinee, sia lungo il sottopasso che collega piazzale Marconi a via Gavazzeni. Nel corso di tali controlli non sono state rilevate criticità inerenti alla pulizia dell’aerea di pertinenza comunale, né la presenza di siringhe. La presenza di persone dedite al consumo di stupefacenti si concentra nelle aree di competenza di Rfi e sistemi urbani a cui dette ed altre persone accedono dal parcheggio di pertinenza della casa del giovane dove è presente un varco”.

L’assessore promette che la presenza dei vigili verrà intensificata. “Sarà resa più frequente la presenza in loco degli agenti, sia pure evitando inutili sovrapposizioni con il presidio istituito dal questore. E’ mia intenzione convocare una riunione presso il mio assessorato con tutti gli attori presenti nell’area: la Polizia locale, le sei associazioni di volontariato che collaborano all’attività di presidio del territorio, le associazioni di volontariato che si occupano del disagio e delle condizioni di salute dei soggetti presenti nell’area, Rfi, sistemi urbani, CIVIS ed eventuali altre che fosse opportuno sentire”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Laura

    Alla mattina le forze dell’ordine non servono, venite Alla sera e non avremo piu paura ad andare a prendere le moto e le bici nel parcheggio laterale. Parcheggio al buio ovviamente. Grazie per volerci tutelare.

    1. Scritto da Luigi

      giusto brava e aggiungi anche alla domenica e festivi

  2. Scritto da tex

    vorrei sapere come vengono utilizzate le varie forze dell’ordine ! siamo il paese europeo con il più alto numeri di forze dell’ordine e allora la domanda è: sono utilizzati male e non si coordinano perchè ognuno cura il proprio orticello ? sono imboscati negli uffici o in incarichi da scaldasedia ?

  3. Scritto da Calogero

    quando asfaltate il piazzale arrivo bus sembra d’essere alla Parigi Dakar

  4. Scritto da Roberto

    Assessore a quando invece la messa in funzione dell’ascensore che dall’ingresso porta al sottopasso ?