Quantcast
Meditare per curarsi Apre a Bergamo la prima scuola in Italia - BergamoNews
Medicina

Meditare per curarsi Apre a Bergamo la prima scuola in Italia

Meditare per curarsi. La meditazione come arte medica. Una tecnica non più appannaggio di pochi. Siano essi medici, personale sanitario, operatori olistici ma anche persone comuni. La meditazione può aiutare a vivere senza stress, con effetti benefici sulla salute e sul cuore.

Meditare per curarsi. La meditazione come arte medica. Una tecnica non più appannaggio di pochi. Siano essi medici, personale sanitario, operatori olistici ma anche persone comuni. La meditazione può aiutare a vivere senza stress, con effetti benefici sulla salute e sul Cuore. Ora a Bergamo c’è la prima scuola, in Italia, per apprendere la meditazione terapeutica che aiuta il processo di autoguarigione.

Il corso sarà proposto a partire dall’8 gennaio, ogni giovedì, dalle 20.45 alle 22.00, alla Fonte, (in via Buratti, 57 a Redona, tel 035.3692095, www.lafonteshiatsu.it), ente formativo accreditato da Regione Lombardia per operatori shiatsu e discipline bionaturali.

L’insegnante che terrà il corso è un medico, il dottor Flavio Burgarella, cardiologo, responsabile del Centro di riabilitazione cardiologica Quarenghi di San Pellegrino, fondatore dell’associazione Amici del cuore nel mondo. Il dottor Burgarella ha messo a punto un percorso denominato "Meditazione Terapeutica". Le iscrizioni sono già aperte. La Meditazione Terapeutica utilizza un linguaggio vibrazionale percettivo tra Coscienza, correnti elettriche (che generano campi elettromagnetici) e materia: è un modo di comunicare che può favorire la guarigione.

“Il corso di cinque lezioni in partenza dall’8 gennaio – spiega Maurizio Curtaz, direttore didattico de LaFonte – insegna tecniche di visualizzazione e di connessione con i chakra, che tutte le persone possono apprendere e padroneggiare".

La medicina energetica è l’ultima frontiera della scienza medica e sta riscoprendo la diagnosi energetica che gli antichi medici cinesi già praticavano, rivisitata e corretta alla luce della strumentazione diagnostica attuale.

Burgarella è il fondatore di Telesalute, associazione per la promozione della dimensione spirituale in medicina. Perchè il cuore è cosi importante? Perché è non solo un muscolo, ma secondo l’antica medicina tradizionale, è anche la sede delle nostre emozioni e dello spirito. E il campo elettromagnetico del nostro cuore è molto più potente ed esteso di quello del cervello. La meditazione è presente in tutte le culture umane e non è una esclusiva delle grandi tradizioni asiatiche. Il cristianesimo vanta una grande tradizione meditativa che va riscoperta.

Con la pratica meditativa focalizzata sul momento presente, avvengono modificazioni fisiologiche nell’organismo che comportano un aumento di neurotrasmettitori come il Gaba, (acido gamma Amino Butirrico), il deidroepiandrosterone (Dhea), la serotonina, la melatonina e le endorfine il cui nuovo equilibrio, raggiunto con la pratica, permette di acquisire uno stato d’animo maggiormente disposto all’ascolto, compassionevole, di presenza, che migliorare il rapporto tra medico e paziente".

Per altre informazioni, visitare il sito www.lafonteshiatsu.it, www.informationalmedicine.clinic.

I posti sono limitati. Per iscriversi, telefonare allo 035.3692095.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it