• Abbonati
Il commento

Disoccupazione, Fim Cisl: “Per giovani e donne servono politiche mirate”

Rimettere al centro il lavoro, rivedere i tagli agli ammortizzatori sociali e studiare specifiche politiche di inclusione per giovani e donne: sono questi, secondo il neo segretario della Fim Cisl di Bergamo Luca Nieri, i provvedimenti da adottare per contrastare gli impressionanti dati negativi sulla disoccupazione.

“Rimettere al centro il lavoro, con serie politiche industriali, dopo il vuoto creato in questo anni, anche dalla scarsa attenzione di chi dovrebbe decidere”. Così Luca Nieri, segretario generale FIM CISL di Bergamo, commenta i dati sulla disoccupazione divulgati mercoledì in mattinata dall’ISTAT.

Secondo l’Istituto di Statistica, infatti, il tasso di disoccupazione a novembre sale ancora, raggiungendo quota 13,4%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto ad ottobre. Il massimo storico, il valore più alto sia dall’inizio delle serie mensili, gennaio 2004, sia delle trimestrali, ovvero dal 1977 (37 anni fa).

Serve attirare nuovi investimenti per nuove opportunità – continua Nieri . Occorre sostenere le aziende in difficoltà con la copertura degli Ammortizzatori Sociali: in questa ottica è assolutamente sbagliata la scelta del governo di tagliare l’integrazione del 10% sui Contratti di Solidarietà”.

“L’aspetto più preoccupante, poi, riguarda i soggetti deboli del mercato: per giovani e donne (di loro, soprattutto si parla troppo poco) servono politiche specifiche di inclusione”.

Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, infatti, a novembre balza al 43,9%, in rialzo di 0,6 punti percentuali su ottobre.

“A Bergamo, infine, la fermata natalizia è stata accompagnata ancora dall’utilizzo della Cassa Integrazione, segnale evidente che le difficoltà nel nostro territorio non sono ancora diminuite. O si rilanciano gli investimenti per lavori stabili – conclude Nieri -, o i nostri problemi aumenteranno”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI