BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crolla il prezzo petrolio e scende la benzina: fino 1,48 euro al litro

I distributori Ip, TotalErg, Q8, Esso, Tamoil e Shell hanno dato un taglio ai prezzi della benzina a seguito del crollo del petrolio. Per la benzina si arriva anche a 1,48 euro al litro e a 1,464 euro per il diesel.

Se il prezzo del petrolio al barile crolla in Borsa, la ripercussione sui consumatori arriva sul prezzo al distributore. Secondo le rilevazioni di Quotidiano energia, a mettere mano ai listini di benzina e diesel sono state IP (-1,5 cent al litro), TotalErg (-2 cent), Q8 (-1 cent), Esso (-1,5 cent), Tamoil (-2 cent) e Shell (-1 cent). In alcune stazioni di rifornimento in Lombardia si arriva anche a 1,478 euro al litro per la benzina e a 1,464 per il diesel.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BATTISTA

    dicono che sono le accise che alzano il prezzo di benzina e gasolio.
    bene separiamole dal prezzo e vediamo quanto costa al netto poi vediamo se il prezzo è quello che deve essere oppure una burla.

  2. Scritto da ziobob

    Che notizia è … da una decina di giorni alla Q8 dell’Auchan di Bergamo la benzina è 1,399 e il gasolio 1,319 …

    1. Scritto da ru

      La domanda è dove finisca tutto sto abbassamento del prezzo. Il petrolio è crollato a meno del 50 % e la benza scende del 15%-20%.- Il fisco va bene, ma mi sembra cmq poco

      1. Scritto da Irene Bruscolo

        Beh, la componente di tasse nel prezzo della benzina e circa il 60%, quindi se si riduce della metà il prezzo del petrolio si riduce dalla metà il 40% del prezzo totale; ecco quindi il 20% di riduzione che grosso modo si vede alle pompe…
        Mi pare che i conti tornano abbastanza.

      2. Scritto da vade retro

        E’ vero ! Ci stanno facendo pagare il combustibile il 30% in più del dovuto, però il ns. caro governo gli fà comodo così e nn gliene frega niente dei modesti consumatori
        GASOLIO e BENZINA al giusto prezzo sarebbe di un 1 EURO al litro al costo internazionale del petrolio sotto i 50 dollari ma è inutile, siamo ITAGLIATI, il bel paese dei tartassati e delle lamentele inutili . . .