BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Raccolta differenziata: Bergamo dodicesima tra le città italiane

Bergamo tra le prime città italiane per la raccolta differenziata. E' quanto emerge dal rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano, giunto alla X edizione. Realizzato dall’intero Sistema nazionale per la protezione ambientale

Più informazioni su

Bergamo tra le prime città italiane per la raccolta differenziata. E’ quanto emerge dal rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano, giunto alla X edizione. Realizzato dall’intero Sistema nazionale per la protezione ambientale (ISPRA/ARPA/APPA), si è consolidato negli anni come un riferimento per gli addetti ai lavori e per tutti gli utenti. Nel rapporto si precisa che la differenziata “svolge un ruolo prioritario nel sistema di gestione integrata dei rifiuti in quanto consente, da un lato, di ridurre il flusso dei rifiuti da avviare allo smaltimento e, dall’altro, di condizionare in maniera positiva l’intero sistema di gestione dei rifiuti, permettendo un risparmio delle materie prime vergini attraverso il riciclaggio e il recupero”.
Le 73 città prese in esame contribuiscono nel 2013 per oltre il 25% al totale della raccolta differenziata a livello nazionale e fanno registrare, in termini assoluti, un valore di quasi 3,2 milioni di tonnellate. I maggiori livelli di raccolta differenziata si rilevano a Pordenone, che si attesta ad una percentuale superiore al 77%, Trento con una percentuale pari a quasi il 73% e Novara con oltre il 71%, mentre Andria, Salerno, Benevento, Udine, Asti, Rimini e Vicenza superano il 60%. A seguire in ordine percentuale, Ancona, Bergamo, Perugia, Modena, Reggio Emilia, Bolzano, Piacenza, Varese, Lucca, Ravenna, Treviso, Monza, Pesaro, Parma, Forlì, Ferrara, Alessandria, Aosta, Verona, Padova, Prato, Torino, Caserta, Milano, Firenze, Venezia, Sassari e Terni con valori compresi tra il 60% e il 40%. Tra il 40% e il 20% si trovano Brescia, Livorno, Pistoia, Bologna, La Spezia, Arezzo, Como, Cagliari, Genova, Brindisi, Latina, Roma, Pescara, L’Aquila, Trieste, Olbia, Ragusa, Savona, Matera, Cosenza, Bari, Potenza e Napoli (Mappa tematica 4.1.3 e Tabella 4.1.3 in Appendice). Male Foggia che si colloca al di sotto del 20% assieme a Reggio Calabria, Messina, Catanzaro e Siracusa. Il capoluogo dauno tocca un imbarazzante 3,86%, penultima tra le 73 città valutate. Peggio di Foggia solo Siracusa col 2,96%

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Siamo bravini a differenziare l’immondizia. Chissà se anche la tassa sui rifiuti sarà calata in base a alla bravura e al grado di civiltà che abbiamo espresso… oppure era tutta una bufala quella che separando meglio i rifiuti, avremmo avuto anche vantaggi economici?