BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pensioni, l’aumento 2015 è pari a un euro al mese Fnp-Cisl: una beffa

Con i nuovi conteggi dell’Inps, per i primi mesi dell’anno l’assegno sarà anche più basso. Le pensioni nel 2015 aumentano dello 0,3%, ma nel calcolo bisogna restituire lo 0,1% sul montante riscosso.

Le pensioni nel 2015 aumentano dello 0,3%, ma nel calcolo bisogna restituire lo 0,1% sul montante riscosso nel 2014. questo determinerà una limatura dello 0,1 sul mensile dal 2015. a questo porteranno i promessi aumenti sulle pensioni. I pensionati che speravano in una rivalutazione consistente dell’assegno nel 2015 rimarranno certo delusi.

Si tratta infatti di incrementi ai minimi storici provvisori, rilevati quest’anno dall’Istat, che portano da gennaio una befana poco gradita per i pensionati: la rivalutazione degli assegni sarà impercettibile.

Anzi, nei primi due mesi dell’anno l’importo risulterà più basso di quello del 2014, per il recupero dello 0,1% riscosso in più nel 2014. In via provvisoria, era stato riconosciuto un incremento dell’1,2 per cento, che però con i dati definitivi è risultato leggermente più alto di quello effettivo pari all’1,1. Di conseguenza l’Inps dovrà limare dello 0,1 per cento gli aumenti dello scorso anno, ed anche recuperare con le prime due rate del 2015 le somme percepite in più dai pensionati.

La perequazione per il 2015 è limitata allo 0,3 per cento, livello storicamente bassissimo (nel 2009 si arrivò allo 0,7 per cento). L’effetto pratico è che gli incrementi saranno quasi inesistenti.

“Una pensione pari all’importo del trattamento minimo – spiega Mina Busi, della segreteria FNP CISL di Bergamo -, originariamente stimato per il 2014 a 501,38 euro al mese, viene rivista a 500,88 (-0,1%) e su questa base portata a 502,38 (+0,3%).

L’aumento è quindi di un euro al mese. Gli interessati vedranno nel proprio cedolino una somma ancora più bassa, perché l’Inps dovrà anche recuperare i poco più di 6 euro che non erano dovuti: se, come di consuetudine, lo farà tramite trattenute sulle rate di gennaio e febbraio il totale effettivo della pensione minima sarà di circa 499 euro”.

Per la Befana, solo carbone ai pensionati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mitica C I S L

    anche Raffaele bonanni avrà l’euro di aumento?

    1. Scritto da Alex

      Se lo sarà già preso con gli interessi anni fa…..

  2. Scritto da Luciano Avogadri

    Se l’inflazione è negativa come si fa a pensare ad un aumento delle pensioni?

    1. Scritto da Andrea

      L’inflazione è misurata tramite un paniere di beni e servizi che, guarda caso (!) è da sempre inferiore all’inflazione reale. Infatti è un paniere farlocco che non ha mai misurato il reale incremento dei prezzi oltre che l’aumento delle varie tasse locali e regionali o la patrimoniale sui depositi bancari e sui dossier titoli è un paniere. Diffidare da tutto ciò che è targato Istat!

    2. Scritto da nino cortesi

      Diminuiscono infatti e non aumentano di 1 euro.
      Che gente.

  3. Scritto da vladimiro

    ma chi ci sta spiegando queste cose? chi si indigna? un funzionario della CISL? quell’organizzazione per la difesa dei diritti dei lavoratori con un segretario che prendeva 360 mila euro (lordi) all’anno? finchè ci sarà questa gente a difendere i diritti dei più deboli, stiamo freschi.

    1. Scritto da lina

      ah ah ah ah ah ah ah credete ancora al sindacato ah ah ah ah ah ah poveracci non avete capito ancora nulla

  4. Scritto da benito

    intanto l’ex MASTRAPASQUA è sparito e si gode i soldoni presi per non parlare di tutti gli ex politici e dirigenti statali con pensioni d’oro non meritate, VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!