BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tragedia a Tavernola: sub muore incastrato in una rete da pesca

Alle 10.36 è scattato l'allarme sul lago d’Iseo, dove nelle acque davanti a Tavernola un sub sarebbe rimasto bloccato in una rete sui fondali e non sarebbe più tornato a galla. Inutili i soccorsi durati più di due ore.

Alle 10.36 di sabato 3 gennaio è scattato l’allarme sul lago d’Iseo. Nelle acque davanti a Tavernola un sub – Lorenzo Canini, 39 anni di Ponteranica, sposato da pochi mesi e padre di un bimbo di tre anni, è rimasto impigliato in una rete a 34 metri di profondità. L’amico che era con lui è rimerso in superficie e ha chiesto aiuto. Immediati i soccorsi sul posto di fronte alla caserma dei carabinieri di Tavernola. (Foto di Più Valli Tv)

Sul posto sono intervenuti i Militari dell’Arma, l’elicottero del 118 di Bergamo, il gruppo sommozzatori dei vigili del fuoco di Treviglio, i sommozzatori di Monte Isola e di Iseo, un’automedica dei volontari di Sarnico, i volontari della Protezione Civile. L’amico è ridisceso per consegnargli una bombola di ossigeno in attesa dei soccorsi. Dopo due ore di tentativi, purtroppo, la resa: Canini è morto. Solo nel tardo pomeriggio è stato recuperato il corpo: Lorenzo era rimasto incastrato in una rete da pesca.

Appassionato di immersioni proprio pochi giorni fa aveva postato una foto sul proprio profilo Facebook mentre era nelle acque del Sebino.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.