BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il gol atalantino più bello del 2014? Quello di Brienza

Fine anno, tempo di bilanci e di speciali classifiche. Analizzando i 36 gol fatti negli ultimi 12 mesi dall'Atalanta, a spiccare sono state cinque marcature realizzate nel massimo campionato. Secondo noi, al primo posto c'è la magia del trequartista oggi al Cesena che lo scorso 11 maggio stese il Milan al Comunale.

Più informazioni su

Fine anno, tempo di bilanci e di speciali classifiche. Sono stati 36 i gol messi a segno dai nerazzurri negli ultimi 12 mesi di serie A (25 nella scorsa stagione, 11 in quella attuale), con diverse prodezze che saranno ricordate a lungo dai tifosi che hanno esultato, ma anche e soprattutto dagli autori stessi del gol. Noi ne abbiamo scelti 5, quelli che abbiamo considerato i più spettacolari, e abbiamo provato a metterli in fila arrivando al più bello: quello di Franco Brienza che lo scorso 11 maggio ha piegato al Comunale il Milan al 95′.

 

5- MAXI MORALEZ in ATALANTA-CATANIA 2-1

Il folletto argentino mette il punto esclamativo sullo scontro-salvezza del 12 gennaio. In un Comunale avvolto dalla nebbia, Maxi s’invola sulla destra, entra in area e batte l’estremo difensore siciliano per il 2-0 che di fatto chiude il match, al minuto 86′. 20′ prima il Tanque Denis ha aperto le marcature dal dischetto, e il gol di Leto, arrivato al 90′, serve solo per i tabellini finali.

 

4- GIACOMO BONAVENTURA in INTER-ATALANTA 1-2

E’ il 23 marzo e l’Atalanta ha appena iniziato il suo periodo d’oro che la porterà a inanellare, sei giorni dopo, il suo record storico di vittorie consecutive: sei. Bonaventura è il grande protagonista della scalata dei bergamaschi e a San Siro firma una doppietta-capolavoro che stende i nerazzurri milanesi. Il gol da ricordare è sicuramente il primo: il fantasista marchigiano riceve dalla destra da Maxi Moralez, arriva al limite dell’area e lascia partire un destro potente e preciso che non permette nemmeno di muoversi ad Handanovic.

 

3- YOHAN BENALOUANE in ATALANTA-CESENA 3-2

Quella realizzata dal franco-tunisino lo scorso 7 dicembre è una prodezza vera e propria, resa ancor più bella e importante se si pensa che arriva dai piedi di uno che, solitamente, i gol li dovrebbe evitare. Minuto 45′, l’Atalanta ha da poco subito il gol del 2-0 e dagli spalti si sono alzati i primi fischi. Sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Benalouane che dopo un pregevole stop di petto conclude a rete con una girata letteralmente magnifica, che lascia di sasso Leali. E’ la rete che riapre il match e lancia la Dea verso la rimonta da tre punti. Fondamentale per la vittoria e per la classifica.

 

2- MARCELO ESTIGARRIBIA in BOLOGNA-ATALANTA 0-2

E’ il gol che consegna l’Atalanta 2013-’14 alla storia perché mette in cassaforte il risultato nel match del Dall’Ara e spiana la strada ai nerazzurri verso la sesta vittoria consecutiva, quella del grande record di Colantuono e della sua truppa. E’ il 29 marzo 2014. L’esterno paraguaiano scarica in rete dai 25 metri un sinistro preciso preciso, che va a infilarsi proprio sotto l’incrocio dei pali. E’ sicuramente uno dei gol più belli mai fatti in carriera dall’ex Chievo, Samp e Juventus.

 

1- FRANCO BRIENZA in ATALANTA-MILAN 2-1

11 maggio 2014, al Comunale c’è aria di festa: l’Atalanta ha ottenuto con grande tranquillità la terza salvezza consecutiva nella massima serie e per l’ultima al Comunale c’è solo voglia di divertirsi. L’autogol di Bellini, però, sembra poter rovinare la giornata dei bergamaschi ma il calcio di rigore di Denis e – soprattutto – la magia firmata da Brienza all’ultimo respiro rendono quella dell’11 maggio una domenica indimenticabile. Da vedere e rivedere il sinistro scagliato dalla trequarti avversaria con potenza e precisione dal folletto nativo di Cantù che non lascia scampo all’incolpevole Amelia e fa esplodere il Comunale. Un gol così si vede una volta all’anno. Forse.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Vero, ed i due di Boakjè all’Avellino, entrambi da grande attaccante.