BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il 2014 di Bergamonews Le più lette: Bossetti e Grande dittatore

La notizia della scoperta del presunto assassino di Yara Gambirasio è stata la più letta nel 2014 di Bergamonews: nonostante sia recente, è entrata invece direttamente al secondo posto quella del bergamasco che ha protestato contro le sentinelle in piedi vestito da Grande dittatore.

Nel 2014 abbiamo sfondato il muro delle 14.200 notizie, facendo due rapidi conti una quarantina al giorno: impossibile ricordarsele tutte ma abbiamo cercato di metterle una in fila all’altra, in un’ipotetica classifica di quelle che voi avete ritenuto più significative.

Una graduatoria stilata guardando solamente le statistiche e che, a rileggerla, a volte ci ha sorpreso mentre altre non ha fatto altro che confermare le nostre sensazioni. A farla da padrone, nella classifica delle notizie più lette, è la Cronaca che occupa otto delle prime dieci posizioni: nella top ten si inseriscono solamente una notizia di Economia e una di Politica.

Ripercorriamo insieme gli ultimi 12 mesi da questo punto di vista:

10. Lussana, quel gesto estremo di uno studente che interroga ognuno di noi 

Lunedì 15 settembre uno studente del Lussana, Marco Piazzalunga, 15enne di Stezzano, tenta il suicidio gettandosi dal quarto piano poco dopo il suono della prima campanella: il ragazzo si è arreso solo dopo aver lottato per 10 giorni nel reparto di terapia intensiva pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era stato subito trasportato e sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

9. Elezioni: tutti i risultati bergamaschi comune per comune 

Il 25 maggio i cittadini di 173 comuni bergamaschi sono chiamati alle urne per rinnovare le rispettive amministrazioni comunali: Bergamonews segue in tempo reale lo spoglio, con una lunghissima diretta Twitter che per tutta la giornata racconta affluenza, sensazioni, i primi sindaci eletti e, infine, il quadro generale di tutti i nuovi primi cittadini scelti dai bergamaschi.  Ogni lettore, cliccando sul proprio comune di appartenenza, ha potuto toccare quasi con mano i risultati aggiornati (quasi) minuto per minuto. L’8 giugno l’esperienza si ripete con la diretta Twitter dai cinque comuni al ballottaggio: Albino, Bergamo, Dalmine, Seriate e Romano di Lombardia. 

8. Allarme Whatsapp: è possibile spiare tutte le conversazioni

Un informatico olandese, Bas Bosschert, lancia un allarme preoccupante che scatena il panico tra i tantissimi utenti di WhatsApp, una popolare app di messaggistica instantanea: la privacy sarebbe facilmente violabile e sarebbe possibile quindi accedere alle conversazioni. "Alla base di possibili intrusioni – aveva accusato – ci sono delle disattenzioni di WhatsApp". 

7. “Io, Grande dittatore in piazza per lanciare un messaggio di pace”

In una lunga intervista il giovane bergamasco Giampietro Belotti spiega il suo gesto di domenica 5 ottobre: vestito da grande dittatore di Charlie Chaplin ha protestato in modo originale contro le Sentinelle in piedi che manifestavano sul Sentierone a Bergamo. "Nessuno ha pensato al finale del Grande dittatore di Charlie Chaplin, al suo discorso all’umanità – spiega – In fondo io volevo lanciare un messaggio di pace. 

6. Ricchi con le monetine da 100 lire: valgono 1.200 euro

Quanto valgono le vecchie Lire? Alcune nulla, altre possono invece celare un valore nascosto: le 100 Lire coniate nell’anno 1955, ad esempio, intatte e senza graffi possono arrivare a valere anche 1.200 euro. 

5Canta “Oro” sul palco e il suo cuore smette di battere: morto Mango

Un infarto stronca il cantante Mango durante la performance di "Oro" al PalaErcole di Policoro: Pino Mango, che aveva appena compiuto 60 anni, si è scusato con il pubblico prima di accasciarsi al suolo. Dopo gli invani tentativi di rianimarlo, l’artista verrà trasportato in ambulanza d’urgenza all’ospedale, dove arriverà però già privo di vita. Tragedia nella tragedia, durante la veglia funebre perderà la vita anche il fratello Giovanni, mentre altri due accuseranno dei malori. 

4. Si toglie la vita titolare di NoiViola: sconvolta via Sant’Alessandro

Ha detto alla commessa di andare pure a pranzo che lui si sarebbe fermato ancora un pò in negozio ma la donna, quando è rientrata, ha trovato un biglietto e ha immaginato il peggio: Gigi Marconi, cinquantenne titolare di NoiViola, noto negozio di via Sant’Alessandro in pieno centro, si è tolto la vita all’interno del suo negozio il 7 marzo scorso. 

3. Ritrovata senza vita a Botta di Sedrina Gaia, la 18enne scomparsa

Si chiude con un drammatico epilogo, l’11 aprile, la vicenda della 18enne scomparsa il giorno prima a Torre Boldone: Gaia Caffiero viene trovata senza vita in un torrente a Botta di Sedrina, in località Maivisto. I soccorritori erano arrivati sul posto dopo il ritrovamento della sua moto, una vespa azzurra. 

2. Vestito da grande dittatore prende in giro le Sentinelle: fermato dalla Digos  

Domenica 5 ottobre: sul Sentierone è in corso un presidio delle Sentinelle in piedi. Ad un certo punto, tra i manifestanti, spunta un giovane bergamasco vestito da grande dittatore, o da nazista dell’Illinois come lo identificherà qualcuno: lui sichiama Giampietro Belotti e mette in scena una protesta silenziosa e molto ironica. La sua azione, però, non piace a qualcuno che avvisa le forze dell’ordine: intervengono gli agenti della Digos che lo identificano e lo portano in questura. Il suo gesto poteva costargli una denuncia per apologia di fascismo: alla fine nessun reato verrà contestato a Giampietro Belotti che, da quel giorno, sale alla ribalta a livello nazionale con citazioni sui principali quotidiani, nel programma televisivo Le Iene e con la richiesta, avanzata da Rompiamo il Silenzio Bergamo, della benemerenza civica. 

1. Preso presunto assassino di Yara Gambirasio: non risponde agli inquirenti 

E’ il 16 giugno 2014: i carabinieri arrestano Massimo Giuseppe Bossetti con un’accusa pesantissima, quella di essere il killer di Yara Gambirasio. 44 anni, residente a Mapello, sposato e padre di tre figli, Bossetti secondo la scienza è "Ignoto 1": se l’arresto sembrava aver dato una soluzione precisa all’intricato caso, a distanza di sette mesi sono ancora molti i dubbi e i misteri legati alla tragica morte della tredicenne di Brembate di Sopra. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.