BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cronaca, la più cliccata su Bgnews: la svolta sul mistero di Yara

L'arresto di Massimo Bossetti, con l'accusa di essere l'assassino di Yara Gambirasio, è la notizia di Cronaca più letta su Bergamonews nel 2014. Tra le più popolari anche la protesta di un bergamasco contro le sentinelle in piedi e la morte del cantante Mango.

E’ il 16 giugno 2014: con un rapido blitz in un cantiere i carabinieri mettono le manette ai polsi di Massimo Giuseppe Bossetti, muratore 44enne di Mapello, sposato e padre di tre figli, con un’accusa pesantissima, quella di essere il killer di Yara Gambirasio.

E’ questa la notizia di cronaca che nel corso del 2014 ha registrato i maggiori contatti su Bergamonews: una vicenda che non ha ancora trovato il proprio epilogo ma che, dal quel pomeriggio di quasi sette mesi fa, ha subito una svolta improvvisa.

La diretta Twitter di quelle ore frenetiche è anche la decima notizia più letta del 2014 ma, in generale, tutto ciò che ha riguardato il caso Yara è stato seguito con attenzione dai nostri lettori, con un’eco che ha varcato presto i confini provinciali.

Tra gli episodi più in vista degli ultimi 12 mesi c’è la protesta di un giovane bergamasco, Giampietro Belotti, che, vestito da Grande dittatore di Charlie Chaplin è sceso in piazza per una protesta silenziosa contro l’altrettanto silenziosa manifestazione delle sentinelle in piedi: un’azione che gli è costata anche un breve viaggio in questura in compagnia degli uomini della Digos. Il suo gesto gli vale la seconda e la sesta posizione nella classifica delle notizie più lette su BgNews nella categoria Cronaca.  

Ma se nella cronaca possono finire anche notizie curiose (la falla nella sicurezza di Whatsapp è la sesta più letta del 2014), la maggior parte riguarda momenti di preoccupazione, tristezza e, purtroppo, anche di cordoglio.

Come quello per una giovane 18enne, ritrovata senza vita a Botta di Sedrina il giorno dopo la sua scomparsa da Torre Boldone, per il gesto estremo dell’ex proprietario di un noto negozio di via Sant’Alessandro a Bergamo o per la tragica scomparsa del cantante Mango.

Ore di ansia sono state vissute anche per la scomparsa di un 16enne di Nembro che aveva fatto perdere le proprie tracce ed è invece stato poi ritrovato a Lurano.  

Ha infine commosso e fatto riflettere una lettera scritta da una professoressa del liceo Lussana di Bergamo in merito al tentato suicidio di un proprio studente che, 10 giorni più tardi, si arrenderà gettando nello sconforto genitori, insegnanti e compagni di classe. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sinistra sinistrata

    Incredibile la notizia del giovane bergamasco che si è esibito nella nota pagliacciata.
    Denota l’atteggiamento fideistico e talebano di certa sinistra sempre pronta a scandalizzarsi di qualsiasi manifestazione di idee da loro non condiviso. Suscitano più livore le manifestazioni di casa Pound (quattro gatti), che le devastazione dei centri sociale.
    Rassegnatevi. ora la sinistra è in declino. c’è Renzi a darle la botta finale.