BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La fiaba di Natale: salvati 1300 migranti, donna partorisce in mare

Durante un'operazione di soccorso nel canale di Sicilia, una nigeriana ha partorito un bambino sulla nave militare Etna dove era stata trasferita. La madre e il neonato stanno bene e dovrebbero arrivare a Messina con altri 900 migranti.

Più informazioni su

Una favola nella tragedia. Sono stati soccorsi in quattrocento nel Canale di Sicilia e ora centinaia di migranti sono destinati ad arrivare a Pozzallo nel Ragusano. A bordo dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano è stato trovato il cadavere di un giovane. La polizia di Stato ha avviato le indagini per accertare le cause della morte.

Durante un’altra operazione di soccorso nel canale di Sicilia realizzata il giorno di Natale, una donna nigeriana ha partorito un bambino sulla nave militare Etna dove era stata trasferita. La madre e il neonato stanno bene e dovrebbero arrivare a Messina con altri 900 migranti.

La sera del 25 dicembre si sono concluse quattro operazioni di soccorso ai migranti da parte delle navi della marina militare Borsini, Driade ed Etna, assieme ai mercantili Cougar e St. Jerneborg.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca Lazzaretti

    Certi commenti che non c’entrano un tubo proprio non li capisco….una scarsa sensibilità e una così accesa acredine mi metton paura. Meno male che a Bergamo siamo dei bravi cristiani..(si diceva, una volta….forse).

    1. Scritto da Luigi

      Dal momento che il numero di Italiani costretti ad andare all’estero è il doppio rispetto agli stranieri che arrivano, metterei un occhio di riguardo in più a questa problematica. Ma siccome accogliere disperati si è dimostrato un business imperdibile per governanti, associazioni e politici, ci lasci almeno la nostra acredine, lei che è buono e mite (e magari economicamente appagato).

  2. Scritto da libero

    Che bello!!! Mamtenerli tutti e due ci costa 200 euro al giorno che sono 73000 euro all’anno, E IO PAGO!!

  3. Scritto da Luca Lazzaretti

    Il presepe ai giorni nostri….

    1. Scritto da Lorenzo

      Anche gli italiani hanno avuto tanti bei regali di Natale dallo stato che si è prodigato per il loro benessere…….

      1. Scritto da Valtesse

        Una volta si stava meglio infatti lo stato non dava alloggio alle partorienti fuori casa.A Betlemme Erode non istitui missioni come “Mare Nostrum”.

        1. Scritto da Lorenzo

          Erode Non era in Italia, altrimenti sarebbe stato un’educanda, in confronto agli immorali cialtroni attuali!!!