BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo Rachida c’è Maria Masterchef ha un’altra concorrente bergamasca

Si chiama Maria Acquaroli, ha 27 anni, è una wedding planner ed è bergamasca doc. E' stata scelta come concorrente per il talent show che la metterà di fronte ai temutissimi giudici Bastianich, Cracco e Barbieri.

Dopo Rachida Karrati tocca a Maria Acquaroli. Masterchef Italia, anche in questa nuova edizione, parlerà ancora bergamasco grazie alla wedding planner orobica di 27 anni che è stata scelta come concorrente per il talent show che la metterà di fronte ai temutissimi giudici Bastianich, Cracco e Barbieri.

La selezione è stata chiusa nella quarta puntata, quella andata in onda su Sky Uno la sera di Natale. E’ stato lì che la bergamasca Maria Acquaroli è stata selezionata per far parte dei venti aspiranti chef che si daranno battaglia a suon di spadellate e colpi di coltello.

"Mia madre faceva spesso la besciamella e io leccavo sempre i residui sul cucchiaio di legno – ha raccontato nel video di presentazione la 27enne orobica -. Mi piaceva pizzicare bocconcini di pasta frolla ancora cruda e assaporare il burro, il profumo di zucchero e limone e la resistenza della farina cruda sotto i denti. Finita la scuola elementare, ogni giorno pranzavo da mio padre, che gestiva il ristorante del nonno: l’odore dolciastro degli scampi alla griglia, gli gnocchi soffici al gorgonzola e la mousse al cioccolato. La mattina mangiavo sempre una brioche tiepida alla marmellata, spesso era albicocca, dolce e acidula come l’ingresso in classe con gli amici.
 Gli anni passavano veloci, gli spinaci saltati al burro e parmigiano lasciano lo spazio alle scoperte dell’adolescenza e ai primi errori. Il poco sale e la scoperta del giusto calibro, che mi apre in bocca i sapori. I primi ossobuchi con i piselli e il purè, la gremolada e il suo profumo intenso. Mia madre e fare le polpette insieme nella casa nuova, dopo il trasloco dalla città al paesino sul lago. I picnic in giardino con la michetta, burro e speck trentino, l’arabino con la mortadella appena tagliata. La fine del liceo e le piadine mangiate di fretta il venerdì sera con gli amici. 
L’università e il desiderio di rallentare e di capire. La ricerca di nuove materie prime, il vegetarianesimo e la scoperta di un mondo gastronomico diverso. Tofu, seitan, i legumi che la mia tradizione gastronomica ha un po’ dimenticato. Ritorno sui miei passi e approfondisco il mondo del pesce, ho ormai 25 anni e tanti errori ed eccitanti successi alle spalle. Ne compio 27, è il momento giusto: mi iscrivo? Il mio fidanzato me lo continua a dire: ‘Fallo, sei la persona giusta ed è il posto per te’. Casting, invio la candidatura. Prove, riprove, sapori. Ed eccomi qui".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gino

    Rachida non e’ bergamasca

    1. Scritto da al

      Che commento del piffero. lei è allegra, non triste, forse questo vuole dire? allhamele

      1. Scritto da Gino

        Ho solo detto che non e bergamasca, non che sia simpatica antipatica, bella , brutta , ecc. Del piffero sai cosa farci

        1. Scritto da al

          del piffero allora due volte. Rachida è bergamasca. Pararzzismo velato dal modo di finto precisino.

  2. Scritto da Vito

    Quanto se la tirano i tre giudici…e fanno pure commenti sarcastici sull’ abbigliamento dei concorrenti. Una domanda a Cracco : e’ ottima incondizionatamente la patatina fritta dello spot di cui è’ protagonista ?