BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ultima domenica di regali Migliaia in centro Lunghe code e caos

Lunghe code in centro a Bergamo domenica pomeriggio: migliaia di persone si sono riversate nelle vie dello shopping per comprare gli ultimissimi regali prima del Natale. Parcheggi colmi ovunque, tranne che in periferia dove come al solito nessuno si è azzardato a lasciare l'auto. A completare il quadro dell'assalto alla città c'è stata anche la Babbo running a cui hanno partecipato centinaia di persone.

Più informazioni su

Lunghe code in centro a Bergamo domenica pomeriggio: migliaia di persone si sono riversate nelle vie dello shopping per comprare gli ultimissimi regali prima del Natale. Parcheggi colmi ovunque, tranne che in periferia dove come al solito nessuno si è azzardato a lasciare l’auto. A completare il quadro dell’assalto alla città c’è stata anche la Babbo running a cui hanno partecipato centinaia di persone. E se settimana scorsa, con poca gente a causa di freddo e pioggia, si sono lamentati i commercianti (leggi qui), stavolta protesta chi è rimasto in coda per entrare e uscire dalla città. Eppure gli automobilisti sono stati avvisati: i cartelli all’ingresso di Bergamo infatti riportavano la scritta “Ztl in centro, traffico difficoltoso”. Insomma, la gestione del traffico domenicale è troppo imprevedibile (insieme al fattore meteo) per prevenire i disagi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Forza Silvio

    Aveva ragione Berlusconi. I ristoranti sono pieni e la gente spende