BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salvini va in carcere a trovare Monella: Sia un Natale di giustizia fotogallery

Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, accompagnato da deputati e consiglieri regionali leghisti, nella mattina di lunedì 2 dicembre ha varcato i cancelli del carcere di Bergamo per andare a trovare Antonio Monella, l'imprenditore di Arzago d'Adda, condannato per aver ucciso un rapinatore.

Più informazioni su

Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, accompagnato da deputati e consiglieri regionali leghisti, nella mattina di lunedì 22 dicembre ha varcato i cancelli del carcere di Bergamo per andare a trovare Antonio Monella, l’imprenditore di Arzago d’Adda, condannato per aver ucciso un rapinatore.

"Al carcere di Bergamo per abbracciare Antonio Monella, imprenditore bergamasco condannato a 6 anni di galera per aver ucciso un rapinatore – scrive Salvini sulla sua pagina di Facebook -. Purtroppo per lui, grazie a uno Stato buono coi delinquenti e severo con le persone perbene, passerà un Natale lontano da casa. Chi volesse mandargli un messaggio di auguri può scrivere ad Antonio Monella, c/o casa circondariale di via Gleno, Bergamo".

Ad accompagnare Salvini c’era il deputato bergamasco Giacomo Stucchi, il senatore Roberto Calderoli, l’assessore regionale Claudia Terzi, il segretario cittadino della Lega Nord Daniele Belotti, il consigliere comunale Alberto Ribolla.

Guarda le foto (clicca qui). 

Guarda il video qui: 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    a visitare il monella ci vanno solo quelli del centrodestra,per il pd è colpevole di aver osato difendere i propri averi dai ladri,e giusto per premiare quella categoria,il governo sempre del pd ha deciso di comminare il carcere in semplice multa,che sicuramente il ladro paghera con parte dei proventi del suo duro lavoro…se un individuo decide che la propria vita vale ikl rischio di rubare un’auto,se finisce male non è certo colpa di chi cerca di impedirglielo

    1. Scritto da Luca

      Ma smettila. Secondo a te quelli sono lì per Monella? Guarda la foto che ridono e si mettono in posa. Ti sembra normale farsi fotografare ridendo uscendo da una prigione? Naturalmente hanno avvisato i giornalisti che sarebbe andati lì.

      1. Scritto da il polemico

        che siano li per monella o farsi fotografare,almeno fanno parlare del caso,se invece è giusto lasciare andare tutto nel dimenticatoio,ci pensa gia la sinistra a quello…

        1. Scritto da Lucio

          Ma ri-smettila,,,,, volete armare la gente come in alcuni stati americani? Il caso e’ molto semplice. Non ha sparato per legittima difesa quindi deve pagare con la galera. A peoposito, ma il 75 per cento di tasse che il tuo padrone Maroni aveva promesso che restavano in Lombardia, dove sono andate? Ridicoli!

    2. Scritto da Ennio

      Legittima difesa sparare da una finestra? Leggo da una vita bergamonews ma gente fascistoide come lei non ce ne sono tanti, per fortuna. Si vergogni e si firmi codardo.

      1. Scritto da Plebani Jacopo

        Io sono d’accordo con il polemico, non mi vergogno e mi firmo. E sono ben lontano dall’essere codardo. E poi di quelli che tu chiami “fascistoidi” (al proposito ti consiglio di (ri)leggere i libri di storia) ce ne sono molti di più di quelli che credi caro comunistello

        1. Scritto da a

          Alle scuole elementari si insegna la differenza fra potere esecutivo e potere legislativo. Quindi se consulta il libro di testo di un bambino di 10 anni scoprira’ che il polemico, con cui lei e’ d’accordo dice, ignorando allo stesso modo la questione, delle cose inesatte che invero e’ felicemente in grado di dire, essendo vittima della tecnologia da lui utilizzata: internet e tastiera.

        2. Scritto da Come No

          Non è necessario leggere niente , ci è bastato il ventennio e un po’ di milioni di morti. Rispetto ad allora pensa che si possono scrivere le proprie opinioni senza rischiare l’olio di ricino , mi sembra già qualcosa …… no ?

    3. Scritto da andrea

      é colpevole per la legge italiana accertata in tre gradi di giudizio. Auspico per il Sig Monella un rapido atto di clemenza ma la lega smetta di strumentalizzare il caso a fini propagandistici, o si rischia di non veder concesso il perdono a questo signore.

  2. Scritto da Lex

    Li vedrei bene dietro le sbarre.

  3. Scritto da C67

    NON SI SPARA CONTRO LE PERSONE DISARMATE (ANCHE SE LADRI) strumentalizzazione leghista il buon padano che va a trovare un padano assassino

    1. Scritto da il polemico

      da cosa si capisce se un ladro è disarmato o armato?’glielo si domanda mentre sta lavorando?o gli si deve far compilare un questionario prima dell’inizio lavoro?

      1. Scritto da Riccardo

        Hai pienamente ragione: come si fa a capire se uno è armato o disarmato se lo vedi da dietro perché sta scappando? Per sicurezza gli sparacchi nella schiena comunque, se poi ci lascia le penne, chissenefrega…

  4. Scritto da C67

    NON SI SPARA CONTRO LE PERSONE DISARMATE (ANCHE SE LADRI) strumentalizzazione leghista il buon padano che va a trovare un padano assassino

  5. Scritto da C67

    NON SI SPARA ADDOSSO ALLE PERSONE (ANCHE SE LADRO) DiSARMATE!!!!!!!! Altra strumentalizzazione leghista

  6. Scritto da Pierluigi Toccagni

    E’ Legittimo promuovere la richiesta di “clemenza” al Capo dello Stato per Antonio Monella, ma chiamare la scarcerazione di un assassino “atto di giustizia” è lesivo dello Stato di diritto. Inoltre è indecente che diventi la bandiera di un Partito, perché non solo legittima, ma promuove contemporaneamente la pena di morte, il farsi giustizia da sé e la caccia all’immigrato. Così la LegaNord è fuori dalla Costituzione e lavora contro la clemenza: forse lo vuole respinto per strumentalizzare

    1. Scritto da A.Z. BG

      Il Sig.Monella non è un assassino,ma una persona per bene che,dopo una vita di lavoro,ha difeso se stesso,la sua famiglia ed il frutto sacrosanto del suo lavoro da criminali che lo hanno aggredito e rapinato all’interno della sua casa!Il diritto alla difesa è sacrosanto in casa propria come fuori e la Lega aveva promosso la legge in questo senso,boicottata dai sinistri e dai buonisti della allora maggioranza.Per lei è legittimo derubare impunemente gli onesti in nome dei criminali.

      1. Scritto da pierluigi Toccagni

        Non solo Monella è un assassino, ma il comportamento LegaNord è istigazione a delinquere

      2. Scritto da Groucho

        Legittima difesa a chi spara a uno che scappa? 1 omicidio è troppo per una macchina, 6 anni sono pochi per un omicidio.

  7. Scritto da Sara Carrara

    Bravo Salvini, questo è un esempio di politica vicino alla gente, che tutti dovrebbero prenderti ad esempio.

    1. Scritto da Marzia

      Brava. Perche’ non ti trasferisci in alcuni stati americani dove anche i bambini sono armati. Non e’ stata legittima difesa pertanto finiamole con queste continue richieste di scarcerazione. Ha ucciso ed e’ giusto che resti in galera

    2. Scritto da Mavalà

      Sarà vicino a lei , da quando lei è la gente ? Sbaglio o c’è un morto ammazzato di 19 anni che stava scappando con la macchina rubata ? Se a lei risultano cose diverse mi illumini.

    3. Scritto da ivan

      Partito delle contraddizioni!!! Invece di proporre il cambio della legge che priva il cittadino di proteggere la proprietà privata, fa campagne inutili per catturare solo l’attenzione dei cittadini!! Risultato = il Nulla

      1. Scritto da bepi

        Venne già modificato in tal senso l’art. 52 C.P. nel 2006……DDL 24/01/2006, Legge 59 13/02/2006: peccato che poi qualcuno l’ha “smontato”…..indovinate chi è stato.

  8. Scritto da Groucho

    Cosa non si fa x raccogliere una manciata di voti….

    1. Scritto da La verità fa male

      E’ diritto di ogni parlamentare visitare i detenuti in carcere, a mio avviso sarebbe anche un dovere (i parlamentari che visitano i detenuti in carcere possono rendersi conto direttamente di quanto è dura la vita del carcerato). C’è chi decide di visitare Monella e chi magari decide di visitare i ladroni e i mafiosi del “magna magna romano”, quindi preferisco ancora il Salvini che visita il carcerato Monella fregandosene dei commenti forcaioli e demagogici come il suo

      1. Scritto da Luca

        Peccato che in carcere ci siano 23.000 detenuti in attesa di primo giudizio. E una buona parte risulterà innocente. Quelli mi li hanno visitati vero. Poveracci. E smettila di usare la parole verità che non sai nemmeno cosa significa.

      2. Scritto da Miki

        Si ma chissà perchè le vittime della “malagiustizia” sono solo quelle che hanno sparato ad un extracomunitario. Avesse colpito uno di Caronno Pertusella (scassinatore) sta tranquillo che il nostro eroe non si sarebbe visto a portare solidarietà, nemmeno mezz’oretta. I radicali sono più seri su queste cose.

      3. Scritto da Riccardo

        Certo che è diritto di ogni parlamentare visitare i detenuti in carcere, ma sarebbe meglio non farlo in pompa magna, annunciandolo in TV, lo ha fatto stamattina ad Agorà, e portandosi dietro stampa e ammiratori. Ma si sa, Salvini fa campagna elettorale continua e i suoi seguaci vanno in brodo di giuggiole per tutto quello che fa. E guai a criticarlo, vedi il commento qui sopra.