BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea, è Mauricio Pinilla il nome per l’attacco: l’accordo è cosa fatta

L'attaccante del Genoa, che all'ombra della Lanterna sta giocando sempre meno, è a un passo da Bergamo: Marino e Sartori hanno sfruttato i buoni rapporti tra i due club per il blitz che sembra aver convinto Preziosi, che ora si butterà su Borriello. Beffato in extremis il Torino di Cairo.

Più informazioni su

Sarà Mauricio Pinilla il nuovo bomber dell’Atalanta. Dopo aver segnato sul taccuino i nomi di Goran Pandev e (soprattutto) Alberto Gilardino, Pierpaolo Marino e Giovanni Sartori si sono buttati con decisione sull’attaccante cileno che a Genova, sponda rossoblù, sta trovando sempre meno spazio. Lunedì pomeriggio, approfittando dei buoni rapporti che da tempo legano i due club, i dirigenti del Grifone e quelli bergamaschi si sono incontrati per quello che è stato un vero e proprio blitz che ha strappato il primo sì di Enrico Preziosi, che si è detto disposto a privarsi del bomber ex Cagliari in prestito con diritto di riscatto obbligatorio già fissato a 2,5 milioni di euro. Beffato, dunque, il Torino che venerdì aveva avanzato la sua offerta di 2 milioni più bonus per acquistare a titolo definitivo quel Pinilla che tanto piace al tecnico Giampiero Ventura che domenica, nel dopo-partita di Torino-Genoa, ha parlato a quattr’occhi con lo stesso Pinilla per cercare di convincerlo a dire "sì" alla causa granata. Senza fortuna, a quanto pare.

Un grande colpo, quello messo (quasi) a segno dal club nerazzurro, che conta così di risolvere i problemi offensivi con l’attaccante cileno che all’ombra della Lanterna ha messo a segno 4 gol in 14 presenze (contando anche la Coppa Italia). A Genova quando ha trovato spazio è stato decisivo in più occasioni, ma ha anche sofferto parecchio la presenza di Alessandro Matri, quello che è stato in questa prima metà di stagione l’attaccante titolare del Grifone. E ora Preziosi si dovrebbe buttare su Marco Borriello, in uscita dalla Roma e già protagonista di una fortunatissima parentesi in terra ligure con la casacca genoana.

Nel frattempo, tra una voce di mercato e l’altra, German Denis è tornato a farsi vivo. "Ci sono ancora" ha urlato con tanta forza e convinzione nel 3-3 di domenica scorsa, quando ha dimostrato con due gol importantissimi di avere ancora molto da dare a questa squadra nonostante il momento-no attraversato nelle ultime settimane. Per questo, se le cose dovessero andare meglio per il Tanque (che con Pinilla si giocherà il posto da titolare, i due dovrebbero partire alla pari), non è da escludere che il sacrificato nel prossimo mercato di gennaio possa essere Rolando Bianchi, che ha diverse richieste in cadetteria e che ha attirato le attenzioni di Cesena ed Empoli, due squadre della massima serie che gli potrebbero garantire molto più minutaggio di quello avuto a disposizione finora sotto le Mura venete.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Va bene Pinilla.
    Se il Genoa si priva di Pinilla per prendere Borriello sono da ricovero.

    1. Scritto da Daddo

      Sei tu da ricovero:forse non hai capito che al Genoa il titolare è Matri, e Borriello da noi ha sempre segnato più di Pinilla in qualsiasi squadra abbia mai giocato.

  2. Scritto da burk

    DELIO ROSSI S U B I T O

    1. Scritto da giorgio

      DELIO ROSSI, ma per favore, lasciamo dormire i morti viventi…. A Bergamo non ha combinato nulla… Perchè a questo punto non pretendere Sonetti, Mutti, Ottavio Bianchi, Agroppi, Fascetti, Vavassori e l’altro cadavere Delneri??

      1. Scritto da qqu

        Cerchiamo di non insultare, anche se si dissente, grazie

  3. Scritto da Francesco

    E Gilardino e Diamanti che si davano già per certi? Su Pinilla c’è anche il Torino, se la scelta spetta al giocatore sappiamo già come andrà a finire.

  4. Scritto da Sergio

    Tranquilli che la velocità del bradipo del nostro PP sicuramente andrà a Torino……….

  5. Scritto da Daniel

    bell’acquisto..adesso una bella ala destra…Lastienne (genoa) o Saponara (milan)

  6. Scritto da sergio

    Pinilla arriva come sono arrivati Thereau, Bergessio e Gilardino. Il mercato di gennaio si concluderà ancora con una plusvalenza, perchè tutto quello che faranno sarà vendere Moralez in Argentina e prendere Lazzari gratis.

  7. Scritto da Luca_romà

    Io non lo venderei mai Bianchi…specie dopo la caterva di gol che da due anni a questa parte ha realizzato; leggendo le statistiche sono circa 4 (di cui 1 contro di noi)…

  8. Scritto da angelo

    Vale quanto Bianchi. Anzi meno, visto che il bergamasco conosce l’ambiente.

  9. Scritto da Cristiano

    Mi raccomando Marino e Sartori, Bianchi non e’ affatto bollito ma solo non bene utilizzato da Colantuono, con un altro tecnico che gioca a calcio e non a tamburello i suoi 10 gol all’ anno in Serie A li segnerebbe ancora. Percio’ vedete di non cederlo ad una nostra diretta concorrente per la salvezza ( Cesena / Empoli / Cagliari, ecc ecc ) ma, semmaio, solamente in serie B. Altrimenti ci sara’ ancora utile come terza punta quando Colantuono in casa ci fara’ ancora partire da 0 a 2

    1. Scritto da digeo

      Ad essere onesti l’ultima esperienza di Bianchi in serie A, l’anno scorso al Bologna, è stata disastrosa. Ha fatto due buoni secondi tempi contro Cesena e Palermo entrando dalla panchina con il risultato da recuperare e la squadra in attacco; quando ha giocato dall’inizio è stato pessimo. In serie A può essere un rincalzo di una punta forte, nulla più.

    2. Scritto da sergio

      si, ho visto domenica infatti, da un metro solissimo di testa in bocca a sorrentino!! colpa di colantuono ovviamente, fate ridere.

      1. Scritto da Goose

        Calcio e Sergio… due parallele….

      2. Scritto da Plebani Jacopo

        ah noi faremmo ridere? Ma hai visto che era girato? Come faceva ad immaginare dove era il portiere? E poi non è forse cambiata la partita da quando è entrato lui? Boh… il bello delle opinioni….

  10. Scritto da doge

    Per me un altro attaccante non serve. meglio gente che fa legna

    1. Scritto da Umberto

      D ‘accordissimo…vogliamo parlare del centrocampo? Quest’anno Carmona non è all’altezza dei precedenti anni…e Cigarini? Penoso…cammina in campo in piu’ ha già 4 giornate di squalifica sul gobbo e non è ancora finito il girone di andata…i nuovi non sono da serie A forse tipo D’allessandro, Drame’ ecc ecc….Sperem

    2. Scritto da ElleA69

      Sono d’accordo. Manca chi la metta dentro dalle fasce. Certo, se poi ci va male che si rompono sia Estigarribia che CR77… Comunque me ne guarderei bene dal vendere Bianchi. Anche se non segna, è quello che va meglio di tutti là davanti

  11. Scritto da d

    MOLTO BENE. Bravi, bravo Sartori.