BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Col Palermo, più ombre che luci per l’Atalanta: Denis brilla, Cola spento fotogallery

L'analisi di Luciano Passirani non risparmia nulla all'Atalanta che con il Palermo al Comunale prima soffre e poi rimonta grazie al ritorno del Tanque Denis. Ma la pausa delle feste servirà per rimettere in ordine le idee e, magari, per ritrovare quel gioco che manca.

Più informazioni su

di Luciano Passirani

Se da una gara già compromessa ne esce un insperato pareggio non rimane che brindare alle feste di Natale e in parte anche all’arbitro Orsato, molto magnanimo nel considerare da rigore una spinta su Denis. Una volta tanto non guasta. Teniamoci stretto il risultato. Dimentichiamo il devastante Palermo del primo tempo e l’Atalanta che non c’è. Ripartiamo dal secondo tempo nerazzurro con il Palermo che quasi sparisce.

Queste le cose positive, insieme a Denis che ritrova il gol con una doppietta. Il rigore non c’è, ma Denis è autoritario nel calciare e questa volta la gambetta non trema, anche perché Sorrentino non è Buffon.

Rimangono comunque più ombre che luci nella prestazione dell’Atalanta. Soprattutto la sensazione di un grosso pericolo scampato. Colantuono lo sintetizza con l’affermazione: “Era difficile recuperare, il bicchiere è mezzo pieno“. Contento lui, rimane da osservare una classifica che peggiora partita dopo partita. L’Atalanta chiude il 2014 al quart’ultimo posto, costretta a gioire per le tre lunghezze di vantaggio sulla terz’ultima, il Cagliari di Zeman. Erano diversi i presupposti immaginati dopo il mercato estivo.

La partita con il Palermo rivaluta Denis e boccia definitivamente il centrocampo a tre e con esso Baselli. Non è il solo, la prestazione di Boakye potrebbe significare che per ora il ragazzo non è ancora pronto per la serie A. Colantuono dirà “stagioni esaltanti con il 4-4-2“.

A questo punto viene facile chiedere perché una nuova virata sul 4-3-1-2 del primo tempo. Un disastro tattico, con Carmona centrale a pagare più di tutti. Due suoi disimpegni sbagliati e nasce il doppio vantaggio per il Palermo. L’intervallo porta suggerimenti a Colantuono che si ripresenta con un più efficace 4-4-2, (Bianchi meglio di Boakye), che con il possesso di palla diventa un 4-2-4 nel quale il Palermo finisce per non capirci più nulla.

Con esso Sorrentino che favorisce il gol di Maxi, ancor più il centrale che con un generoso liscio permette a Denis di tornare ad essere Tanque.

Ed ora vacanze di Natale. Non per tutti. La proprietà non starà ferma. Sartori più che Marino dovrà trovare i correttivi alla rosa. Non sono dettagli. Non lo è nemmeno il futuro del mister. Colantuono non si tocca per ora? D’accordo, ridiamogli almeno un esterno che salti l’uomo ed al posto di Boakye un attaccante a cui la serie A non stia stretta. In cambio ci dica se crede ancora in D’Alessandro, in Molina e in Spinazzola, visto che non li ha quasi mai impiegati.

Perché gli infortuni sono parte del gioco, le alternative servono anche a questo. Ma se non le utilizzi, perché le hai accettate ad agosto? Alla ripresa ci aspetta il Genoa a Marassi, sarà spareggio con il Chievo, prima di chiudere l’andata a Milano sponda rossonera. Se la classifica peggiorasse ancora, come fai a non dire: "Ciao, ciao Colantuono?".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stroke

    DELIO ROSSI S U B I T O

  2. Scritto da tex

    un’altra ladrata di una squadra/società e tifosi che non meritano nulla se non la III.a categoria

    1. Scritto da Almagro

      Bambino cattivo, lo sai che babbo Natale ti porta il carbone se continui a fare il cattivone, sputando veleno nascosto dietro un PC?

  3. Scritto da roberto

    stavolta sportiello ci ha messo del suo

  4. Scritto da pietro verdello

    Dopo onorati anni (42) di atalanta. Questa dirigenza mi ha fatto scappare la passione!!!! Vergognatevi

    1. Scritto da Almagro Bergamo

      Ma vergognati tu che appena annusi la mal parata lasci la nave che affonda, degno del miglior Schettino. Per poi risalire sul carro dei vincitori non appena le cose si aggiusteranno……

  5. Scritto da nino cortesi

    I due goal di Denis li faceva anche mio nipotino di 14 mesi, per il resto Denjs è stato uno zero. Boakjè è l’unico centravanti che abbiamo. Si gioca solo con una punta altrimenti il centrocampista fatelo voi. Questa è una squadra che deve spezzare il freno a mano, vedasi la prestazione di Benalouane di esempio per tutta la squadra.

    1. Scritto da digeo

      Direi che boakye è un pò l’emblema di una campagna acquisti sopravvalutata; giocatore eccellente per una serie B, in A è molto acerbo. Abbiamo bisogno di giocatori pronti, non possiamo investire su scommesse. Anche Baselli abbiamo capito che nelle difficoltà annaspa,non è pronto neppure fisicamente per fare il titolare in A; si nasconde, ha paura

    2. Scritto da dancar

      nel primo e terzo gol del palermo benalouane c’ha messo del suo per farli segnare…

      1. Scritto da nino cortesi

        Nel primo la colpa è di Dramè, completamente fuori posizione, nel terzo c”entra solo Stendardo, in una posizione assurda appena partita l’azione da goal.
        Benalouane nel primo tempo come gli altri, nel secondo ha fatto vedere come tutta la squadra dovrebbe reagire.

        1. Scritto da ElleA69

          “stranamente” non sono in completo disaccordo con te Nino. Permettimi però di dire che la partita è cambiata da quando è entrato Bianchi al posto del “tuo” Boakye. E che mi dici dell’altro tuo pupillo Maxi?

          1. Scritto da nino cortesi

            Tra Boakyè e Bianchi c’è un abisso a favore del primo per tecnica, velocità e finalizzazione.
            Maxi è un grandissimo e sarebbe ancora più forte se venisse fatto giocare alla Morfeo e cioè dietro una sola punta, più vicino alla punta e con tutta la squadra più alta. Solo che se gioca Stendardo dietro la squadra non sarà mai alta.

  6. Scritto da GiGi

    Percassi parla di progettualità e Colantuono sottolinea come per l’Atalanta è normale retrocedere ogni tre anni; Percassi lavora nel marketing e Colantuono dichiara che i tifosi nerazzurri sono stati abituati bene: mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse in cosa siamo stati abituati bene … non certo nella qualità del gioco, non certo nel rispetto da parte dei giocatori (vedi Cigarini, scusarsi dopo non serve); forse nei gadget? 1.000 volte Del Neri, un signore prima che allenatore

  7. Scritto da voltaire

    Analisi assolutamente condivisibile;aggiungo solamente che gli umori in tribuna dicono che la misura è colma,tanto non si vede uno straccio di idea di gioco! Cambiare idea è lecito ma Colantuono induce a pensare che non sappia più che pesci pigliare.Voci di sala stampa affermano che in settimana Del Neri era in città magari solo per lo shopping natalizio.

  8. Scritto da luis

    Anubi….. W Doni?
    il Doni ci ha preso per i fondelli per anni…..

    1. Scritto da Dio Anubi

      No, il Doni che ci ha fatto godere per anni…mica quelle capre di Cigarini, Colantuono e altri pipponi…

      1. Scritto da luis

        comprando e vendendo partite? magari per conto d’altri?
        quello che volevano sindaco? per carità…

    2. Scritto da Francesco

      Il Doni era un signor giocatore, altro che Cigarini, Baselli & Company…

      1. Scritto da ElleA69

        Sono d’accordo con te Francesco. Poi su quello che ha fatto fuori dal campo ognuno può pensarla come vuole…

  9. Scritto da doge

    sintesi giusta. anche se Passirani non vede mai l ora di criticare. Colantuono potrebbe s civette di Passirani…..e anche lui potrebbe scrivere parecchio…..

  10. Scritto da d

    Ottima sintesi. Sperem in Sartori. Vediamo se davvero é buono…

  11. Scritto da Dio Anubi

    Colantuono è la rovina di questa squadra…le sue annate, in relazione alle rose messe a disposizione, sono state più che deludenti…i record di Colantuono??? Mia nonna avrebbe fatto molto meglio!!! Percassi rimarrai allo stadio solo con 4 pecoroni di tifosi…la mia Dea era tutta un’altra storia…W Del Neri, W Delio, W Mondo, W Sonetti, W Giorgi, W Stromberg e Doni, W Ruggeri e i Bortolotti…Percassi tieniti pure Colabrodo e Cigarini…

    1. Scritto da Massimo Paravisi

      W doni? W doni? No ma dico, stai bene?
      Se Stromberg leggi che hai accostato il suo nome a Doni secondo me ti querela….