BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spinge e scippa 86enne: 2 muratori lo inseguono e lo fanno arrestare

Un 47enne uruguaiano è stato arrestato a Treviolo, grazie all'intervento di due muratori, dopo che aveva scippato un'anziana. E' successo intorno alle 11 di ieri, venerdì 19 dicembre in piazza conciliazione

Un 47enne uruguaiano è stato arrestato a Treviolo, grazie all’intervento di due muratori, dopo che aveva scippato un’anziana. E’ successo intorno alle 11 di ieri, venerdì 19 dicembre.

B.M.A., 86enne di Treviolo, pensionata, mentre percorreva a piedi piazza Conciliazione, poco dopo aver prelevato all’ufficio postale la somma di duemila euro, che aveva riposto nella propria borsetta, è stata avvicinata alle spalle da un uomo che, dopo averla strattonata, insensibile alle sue preghiere, con un gesto fulmineo le ha strappato dalla spalla la borsa, dandosi alla fuga a piedi.

Lo sconosciuto è stato dapprima inseguito da due operai edili che, mentre eseguivano alcuni lavori in un immobile posto nelle vicinanze, avevano assistito alla scena. Successivamente il rapinatore è stato bloccato e posto in sicurezza dai militari stazione dei carabinieri di Curno, immediatamente intervenuti a seguito della segnalazione pervenuta al 112.

Il malfattore, identificato in P. P. J. A., nato Montevideo (Uruguay) nel 1967 e residente a Milano, nullafacente, con precedenti specifici, cittadino italiano, è stato tratto in arresto per furto con strappo e accompagnato alla locale casa circondariale.

L’anziana signora ha riportato alcune lievi lesioni. I militari sono riusciti a recuperare la somma di 1.800 euro, che sono stati restituiti alla vittima. Non è stato possibile recuperare tutto il denaro in quanto il ladro durante le fasi della fuga aveva cercato di far desistere gli inseguitori gettando parte della refurtiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlos

    Io mi domando se non hanno da vivere come fanno ad avere il permesso di soggiorno ed è pure un nullafacente che se lo facciano al loro paese, è ora di finirla con questo bonismo, 8al loro paese)

  2. Scritto da Vito

    Un po’ di prevenzione non guasta. Mia madre della stessa generazione da anni riceve la pensione con bonifico, e non effettua più’ prelievi se non accompagnata.

  3. Scritto da Domenico

    Bravi i muratori ,questi si che presidiano.

  4. Scritto da cris

    oh ma il poverino vive un momento di disagio ed è da comprendere…..avanti progressisti,aiutatelo a capire il proprio disagio e portatelo a casa vostra per un po’ di panettone e magari regalare un poco di soldini al povero scippatore.

  5. Scritto da Walter Weiss

    soliti comunisti. Spostano l’attenzione da un fatto grave a uno di ortografia. Spero veramente che la loro madre venga scippata è che nessuno intervenga.
    Mi rivolgo a coloro che hanno trovato il denaro mancate. Quando sai a chi appartiene non è un ritrovamento ma un furto. Restituite quindi il mal tolto alla povera signora.

    1. Scritto da Cico

      scommettiamo invece che chi ha raccolto i 200€ è un cittadino del posto e magari leghista?

  6. Scritto da Vasco

    Fortunatamente ci sono ancora delle persone che non sono indifferenti a certe situazioni. In quanto al delinquente andrebbe preso e fatto tornare a casa sua dopo aver scontato la pena per aver commesso questo gravissimo reato soprattutto nei confronti di una povera anziana….!!!! Servono pene più severe anche per questo tipo di reato ma innanzitutto la Certezza della pena….!!!!

    1. Scritto da Mario P

      Un augurio anche ai due muratori, con la speranza che non vengano incriminati per maltrattamento al ‘povero’ uruguaiano

  7. Scritto da alex

    Complimenti ai muratori. .per fortuna c’è ancora gente che non si gira dall’altra parte fingendo di non vedere!!! In quanto al ladro andrebbe rispedito a casa sua

  8. Scritto da ugo

    Non temere unguaiano,cè tutta la sinistra che ti protegge,e anche molti politici. Dormi trancuillo

    1. Scritto da a

      E l’Unguaia addo sta?

    2. Scritto da UGO.ugo

      non temere Ugo, c’è anche gente che farsi capire in Italiano corretto.

    3. Scritto da damopolenta

      ahahah finché ci sarà gente che scrive tranQuillo con la C, non dormiremo davvero tranquilli

      1. Scritto da cris

        a volte è meglio uno che non “ha studiato” di certi sinistroidi supponenti e snob.

        1. Scritto da Luigi

          Concordo, la solita spocchia ideologica per nascondere l’assenza di argomenti, infatti, sono stati due muratori ad inseguire e fermare il delinquente, gli intellettuali saccenti avrebbero aperto un dibattito sull’assenza dello stato e sulla necessità di avviare un programma di integrazione sociale, ovviamente a spese dei contribuenti. Spero che le virgole e la sintassi siano corretti, altrimenti…