BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trentenne di Caravaggio muore contro un camion di un cantiere dell’A4

Non avrebbe visto la segnalazione del cantiere in A4 si è schiantata contro un camion: sarebbe morta così nella notte tra giovedì e venerdì Roberta Gipponi, 30 anni, originaria di Caravaggio.

L’auto lanciata come un proiettile che si accartoccia contro un mezzo pesante. Sono le 3.20 della notte tra giovedì 18 e venerdì 19 dicembre quando Roberta Gipponi, 30 anni, originaria di Caravaggio sta percorrendo l’A4. All’altezza di Ponte Oglio, in direzione Brescia, non vede le indicazioni che segnalano il cantiere. Un colpo fortissimo.

L’auto di Roberta, una Ford Fiesta, si schianta contro un mezzo pesante in manovra nel cantiere e diventa un ammasso di lamiere, poi si ribalta e finisce contro un Tir che sta sopraggiungendo. Per la giovane non c’è più nulla da fare: muore sul colpo. L’autotrasportatore non riporta ferite, è il primo che scende dal mezzo pesante e vede quell’auto accartocciata, con lui altri tre operai che stanno lavorando sulla corsia e hanno assistito increduli all’incidente.

Chiamano i soccorsi, ma è tutto inutile. Tra lo sgomento ci cerca di estrarre il corpo di Roberta. E si scopre la sua storia, originaria di Caravaggio, viveva ad Adro con il fidanzato. Dopo una cena con gli amici, stava tornado a casa. Ma non ci è mai arrivata. La sua vita si è spezzata in un cantiere dell’A4.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.