Scontro in A4 nella notte: morta una donna, riaperto il tratto Seriate-Grumello - BergamoNews
Autostrada

Scontro in A4 nella notte: morta una donna, riaperto il tratto Seriate-Grumello

Poco prima delle 4 della notte tra giovedì e venerdì un incidente è avvenuto lungo la autostrada A 4 tra Seriate e Grumello in direzione Brescia. Un bruttissimo incidente che ha causato la morte di una donna di 30 anni. Ferite altre sette persone.

Alle 3.20 nella notte tra giovedì e venerdì un incidente è avvenuto lungo la autostrada A 4 tra Seriate e Grumello in direzione Brescia. Un bruttissimo incidente che ha causato la morte di una donna di 30 anni, secondo una prima ricostruzione la giovane si sarebbe schiantata contro un camion.

Lungo questo tratto di A4 si stanno realizzando dei lavori e proprio questi cantieri gli automobilisti avrebbero dovuto moderare la velocit. Altri incidenti sono seguiti alle 3.35 e alle 3.50 sempre lungo questo tratto di autostrada. Alle 3.35 si è registrato anche un ribaltamento di un’auto che ha coinvolto altri mezzi e ferito sette persone.

Ancora non si hanno notizie dettagliate, si sa che ancora nella prima mattinata il tratto autostradale compreso tra i caselli di Seriate e Grumello è stato chiuso, poi poco prima delle 8 è stato riaperto.

Sul posto i sanitari del 118, l’Ats di Novate e la polizia stradale di Seriate e i carabinieri di Bergamo. 

 

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it