BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Protesta dei dipendenti della Provincia “Siamo incaz…” – Video

I dipendenti della Provincia di Bergamo si sono riuniti nel cortile di via Tasso per protestare contro le misure previste dal governo per cancellare, nei fatti, la loro operatività. Dal 1 gennaio infatti metà dei lavoratori dovrebbe essere trasferito, senza certezze sul futuro, a Regione o Comuni. Secondo le ultime notizie l'emendamento “incriminato” dovrebbe essere discusso nel pomeriggio di venerdì 19 dicembre. In tutta Italia i lavoratori hanno organizzato proteste: occupazioni, presidi, assemblee sindacali.

I dipendenti della Provincia di Bergamo si sono riuniti nel cortile di via Tasso per protestare contro le misure previste dal governo per cancellare, nei fatti, la loro operatività (leggi qui). Dal 1 gennaio infatti metà dei lavoratori dovrebbe essere trasferito, senza certezze sul futuro, a Regione o Comuni. Secondo le ultime notizie l’emendamento “incriminato” dovrebbe essere discusso nel pomeriggio di venerdì 19 dicembre. In tutta Italia i lavoratori hanno organizzato proteste: occupazioni, presidi, assemblee sindacali.

A Bergamo circa 200 dipendenti hanno ascoltato le parole della combattiva Eleonora Gherardi, coordinatrice della rsu. “Nessuno si accorge di cosa si perderà quando la normativa verrà approvata – spiega -. Non si accorgeranno che avranno problemi sul trasporto pubblico, le scuole, l’ambiente. Il nostro lavoro è tutelare la provincia, i cittadini, i nostri figli, il nostro futuro. Sono davvero incaz… con gli amministratori locali del nostro territorio che stanno facendo da scaricabarile. La Regione è capace di dare le deleghe senza alcuna risorsa economica. Se le tenesse lei le deleghe se non vuol pagare. Maroni si faccia un esame di coscienza”.

I lavoratori di via Tasso sono già in stato di agitazione. Dal 7 gennaio al 7 febbraio è stato programmato lo sciopero degli straordinari. “Lo stato deve ascoltarci – continua Gherardi -, perché noi applichiamo la normativa sul territorio e non può mettere i mobilità lavoratori che garantiscono servizi ai cittadini”. Lunedì invece è previsto un mail bombing rivolto al ministro Delrio e al premier Matteo Renzi. I dipendenti manderanno, tutti insieme, una mail per chiedere tutele. “Dalle 19.30 alle 20.30 ognuno di noi, dalla casella di posta personale, scriverà a vari indirizzi. Chiediamo di essere ascoltati. Abbiamo una dignità da difendere oltre che un posto di lavoro”.

Il presidente Rossi ai dipendenti: "Quello che succedendo è insensato e vergognoso"

GUARDA IL VIDEO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da calore

    IL PESCE PUZZA DALLA TESTA
    VIA TUTTI I DIRIGENTI E CHE I DIPENDENTI ABBIANO IL CORAGGIO DI DENUNCIARE PUBBLICAMENTE LE INCAPACITA’ DEI PROPRI DIRIGENTI CHE GUADAGNANO MIGLIAIA DI EURO E HANNO PAURA DELLA LORO OMBRA.
    SANNO BENISSIMO CHI VERAMENTE LAVORA E CHI NO, CHI E’ UN INCOMPETENTE E CHI NO.
    SE I DIPENDENTI VOGLIONO LA SOLIDARIETA’ DEI CITTADINI, DEVONO AVERE IL CORAGGIO DI DENUNCIARE E ELIMINARE LE SACCHE E I DIPENDENTI/DIRIGENTI INCAPACI
    ex Lavoratore Provincia

    1. Scritto da kappa

      I veri incompetenti strapagati sono come nei comuni i dirigenti, guadagnano piu’ di un professore dottore che magari ti opera di qualcosa di serio, loro rischi pari o uguali a zero, ma palanche a gogo ! Son lor signori dirigenti il vero spreco ,gli operai e i geometri son sempre in prima linea.. Auguri a questi dipendenti di un futuro sereno anche se sarà dura…

  2. Scritto da Padania Celtica

    Quanti dipendenti della provincia di Bg sono Padani? Altrimenti…

  3. Scritto da luca

    Ma tutta questa gente finira nei comuni ? Cosa fara ? Devono lasciarli a casa e non trasferirli….altro che lamentarsi, il posto di lavoro non lo perdono nemmeno, vengono tutti spostati nei comuni o in regione !

  4. Scritto da Glen

    Tutti vogliono le riforme, ma senza toccare nulla dei privilegi e delle sacche di inutilità che esistono nel pubblico impiego…. Dispiace, ma il mondo delle favole e’ durato troppo a lungo ed è finito…. Comunque vada non c’è più posto per lavori improduttivi. E comunque quando sono stati licenziati o rimasti senza lavoro migliaia di muratori edili, proprio qui in provincia di Bergamo, non ho sentito un lamento. Ci sono forse quelli sacrificabili e quelli intoccabili?

  5. Scritto da Glen

    E’ sicuramente un peccato quando qualcuno perde il posto di lavoro. Ma non si può avere un posto di lavoro che non serve a nulla tanto per dare lavoro a qualcuno. E la provincia a volte non da servizi, ma crea solo burocrazia ed intralci in più. Vedi proprio il settore ambiente. C’ e’ già l’Arpa regionale che fa tutto il lavoro. I funzionari della provincia servono solo per mettere altri posti al tavolo delle conferenze di servizi

  6. Scritto da Enrico

    Ahahahah… mi ride anche il popò!!! Caloriferi roventi e finestre aperte a gennaio per regolare la temperatura. Sede faraonica, 20 anticamere per essere ricevuti da un assessore della Provincia. Videocitofono, suoni al cancello chiuso (di un ufficio pubblico (!?!), entri e li vedi tutti alla macchina del caffè…. A casa!!!!!!

    1. Scritto da Sony

      La sciagura è che non li mandano a casa, ma ce li ritroviamo ancora tutti da foraggiare in altri enti….

  7. Scritto da Valerio

    È tutta gente assunta dai partiti per non fare niente, rubasoldi alle nostre spalle. Tutti a casa, era ora!

    1. Scritto da Alex

      Caro Valerio hai perso una occasione per stare zitto, se sei ignorante in materia e’ forse meglio che te ne stia buono buono ma soprattutto zitto. Premetto , non sono dipendente della Provincia, ma certe fesserie vanno smascherate! In Provincia si entra con concorso pubblico dove i politici non possono metterci mano perché gestiti da altri soggetti non politici.

    2. Scritto da Corrdo

      Valerio dove vivi! Io nn sono un dipedente provinciale ma un libero professionista, quindi posso parlare liberamente. La Provincia non è mai stata un Ente inutile, che sono ottomila, ma un Ente pubblico con funzioni precise, ove le assunzioni sono sempre avvenute con pubblico concorso, altro che raccomandati. Quindi, come ho sempre constatato molto preparati, soratutto sotto il profilo tecnico, ove non sai, non sai. Informati quindi prima di parlare.

      1. Scritto da gio

        valerio ha ragione , in gran bretagna le province non esistono oltretutto la provincia di bergamo haanno un palazzo piu lussuoso di un hilton una parte del popolo e alla fame

        1. Scritto da Paolo

          In Olanda, un postino che sbaglia per tre volte l’indirizzo di consegna della posta, è obbligato dalle Poste a cambiare mestiere!!!

          1. Scritto da Tarcisio

            Beh, qui sei in Italia non in Olanda. Italia, paese dove ti schianti con una nave da crociera davanti al Giglio e poi vai a tenere una conferenza all’Università…..ma dove vi credete di vivere? In un paese europeo?

  8. Scritto da Alberto

    La crisi sta per finire (cit. Padoan, oggi). Solo qualche settimana fa si leggevano dichiarazione in cui si diceva che “la crisi era già finita” (cit.). Pian piano ci allontaniamo dall’obbiettivo…

  9. Scritto da V

    Siammo alla lotta fra poveri,chi ci ha portati fino a questo? Uno potrebbe scrivere,perchè non chiudere prima gli enti parco le comunità montane etc etc?

    1. Scritto da tex

      ti sbagli, non è una lotta tra poveri, ma tra poveri e gente che non ha mai fatto nulla e che ha sempre trattato male i cittadini ( fai un giro al centro per l’impiego per renderti conto che non servono a nulla )

  10. Scritto da + verande x tutti

    Pronostico: daranno tutta la colpa alla lega ma nessuna a renzi. Per fortuna la gente si sta accorgendo, anche se con notevole ritardo, che tutte, ma tutte le promesse di renzi sono solo fuffa. Le cosiddette riforme vanno nella direzione sbagliata, si sta solo avverando il progetto della P2. Chi non ci crede è pregato di andarsi a leggere la relazione Anselmi depositata presso il comune di Castelfranco Veneto. Siamo e continueremo ad essere in dittatura.

    1. Scritto da sconcertato

      Taci che è stato anche Bossi a metterci tutti nella cacc…a. La crisi internazionale è stata aggravata in Italia dalle sciocchezze di Berlusconi e Bossi, poi adesso il PD con Renzi finisce l’opera. Grillo si è rivelato una bufala. Ridateci i comunisti, almeno quella era gente seria!

      1. Scritto da Padania Celtica

        Ah certo. Goditi lo spread ai minimi allora!

      2. Scritto da V

        “tacete”entrambi;avete colpe in egual misura,e sarebbe giunta l’ora di ammetterlo,questa non é una partita di calcio per tifosi ottusi:questa é la nostra Vita!

  11. Scritto da Paolo

    avete voluto questi personaggi ora piangeerete lacrime amare

    1. Scritto da pietro

      manco ti vergogni a dire ‘ste cose? fino a che non capiterà a te (non te lo auguro) di perdere il lavoro, sarà sempre colpa dei lavoratori eh.

  12. Scritto da Ernesto Che

    Che Qualcuno spieghi al compagno Rossi che è stato eletto con i voti del PD il partito del suo Governo, e che si dia da fare per i cittadini e non per la sua campagna elettorale!