BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ancora gravissimo l’uomo picchiato dai ladri, figlio al lavoro con braccio rotto fotogallery video

Rimangono gravissime le condizioni di Giovanni Balestra, l'imprenditore 72enne di Cividate massacrato da tre ladri che aveva sorpreso all'interno della propria azienda. Il figlio Adriano, come aveva annunciato, pur con un braccio rotto e il volto tumefatto lunedì mattina ha ripreso a lavorare. Proseguono le indagini per scovare i malviventi

Più informazioni su

 Rimangono gravissime le condizioni di Giovanni Balestra, l’imprenditore 72enne di Cividate al Piano massacrato da tre ladri che aveva sorpreso all’interno della propria azienda, la BM Costruzioni Meccaniche di via Romano. L’uomo si trova ancora ricoverato in coma farmacologico all’ospedale Niguarda di Milano, sempre assistito dalla moglie Paola.

Il 72enne aveva scovato i malviventi, a volto scoperto e con accento dell’est, mentre stavano rubando alcune aste di alluminio nel cortile dell’azienda, è stato colpito al volto con una grossa barra del peso di 40 chilogrammi (nel video qua sotto) che gli ha provocato una trauma cranico.

E’ invece tornato a casa il figlio Adriano, anch’esso malmenato dai malviventi dopo che era corso in aiuto del padre. Il 45enne, pur con un braccio rotto e il volto tumefatto, come aveva annunciato lunedì mattina si è presentato in azienda e ha ripreso a lavorare. 

Intanto venerdì sera a Cividate è stato organizzato un corteo per chiedere giustizia e dimostrare la vicinanza alla famiglia Balestra. Circa 700 le persone presenti (Guarda le foto cliccando QUI) alla manifestazione partita proprio dalla ditta dove si è consumata la tragedia, per arrivare di fronte alla villetta dove abita il 72enne con la famiglia.

Alla sfilata, organizzata dai commercianti del paese della Bassa, hanno preso parte molti esercenti, gente comune ed esponenti politici. Presenti diversi sindaci della provincia di Bergamo, di diversi colori politici, oltre ad alcuni esponenti della Lega Nord. 

Nel frattempo proseguono le indagini per trovare i tre malviventi che martedì sera si sono introdotti nella ditta dei Balestra e li hanno picchiati selvaggiamente per poi fuggire con il furgoncino della ditta.

Il veicolo è stato ritrovato il giorno successivo a Pontoglio, mentre gli inquirenti stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere di sorveglianza per trovare elementi utili all’identificazione.

Ad affiancare i carabinieri di Treviglio e di Martinengo, sono arrivati anche gli agenti del nucleo investigativo di Bergamo, gli stessi che hanno lavorato sul caso di Yara Gambirasio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angelo

    Buongiorno a tutti…
    Ovviamente quando verranno presi questi animali (perché non si possono considerare persone) si faranno forse qualche mese di carcere, conoscendo le nostre leggi…