BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il derby bergamasco va alla Co.Mark: la Vivigas ko 77-63

Dopo una partita condotta con autorevolezza per tutti e 40 i minuti, i gialloneri confermano le indicazioni già emerse da qualche settimana, con un gruppo in costante crescita e che sta trovando sempre più una propria identità di squadra e di gioco.

Più informazioni su

E’ la Co.Mark BB14 ad aggiudicarsi il derby bergamasco valido per la 12esima giornata del campionato nazionale di serie B. Dopo una partita condotta con autorevolezza per tutti e 40 i minuti, i gialloneri confermano le indicazioni già emerse da qualche settimana, con un gruppo in costante crescita e che sta trovando sempre più una propria identità di squadra e di gioco.

Palla a due con Magini-Bona-Mercante-Cortesi-Chiarello opposti a Centanni-Dri-Truccolo-Planezio-Squeo. Parte fortissimo la Co.Mark, che trascinata da Chiarello e Mercante allunga subito fino al 13-3, costringendo coach Crotti al suo primo timeout dopo meno di quattro minuti. La difesa giallonera è solida e quadrata, facendo forzare spesso un attacco Vivigas che trova nel solo Centanni un terminale offensivo affidabile. Una rocambolesca tripla di Bona sulla sirena chiude i primi dieci minuti con i gialloneri in vantaggio 23-14. Nel secondo quarto il tema della partita non cambia, con Magini e compagni che gestiscono e dettano i ritmi che più si addicono alle caratteristiche BB14. Come già successo ad Urania sette giorni prima, è Cristiano Masper il protagonista del quarto: per il centro bergamasco 8 punti in un amen in attacco e una presenza in difesa sempre più determinante. La Co.Mark vola sul 42-23 grazie ai canestri di Cortesi, Bona e ad una tripla di Azzola che punisce la prima azione difensiva a zona degli ospiti. E’ ancora Centanni a trascinare i sebini, e le iniziative sue, di Planezio e Dri firmano il 46-33 con cui le due squadre vanno all’intervallo. Cortesi e Mercante piazzano subito un minibreak di 5-0 che apre nel migliore dei modi un terzo parziale in cui si segnerà poco; Planezio ne mette 7 di fila (sui 10 realizzati nell’intero quarto dalla Vivigas) e tiene a galla i biancoblu, che non riescono ad alzare i ritmi della partita e subiscono la difesa dei padroni di casa. Masper e Chiarello fanno valere la loro esperienza nel confronto generazionale con il lungo sebino classe ’95 Spatti, mentre Magini è bravo e paziente nel leggere i diversi vantaggi offensivi creati dalla propria squadra. Sul 57-43 Co.Mark comincia un ultimo quarto dove i padroni di casa gestiscono con lucidità la situazione, non scendendo mai oltre la doppia cifra di vantaggio. Belloni e Meschino provano a spingere all’ultimo assalto l’Alto Sebino, ma un Marco Bona ancora in grande spolvero (28 punti e 10\10 ai tiri liberi) risponde colpo su colpo. Derby che termina così, fra gli applausi del folto pubblico presente, 77-63 per i bergamaschi cittadini. Vittoria importante quella centrata dalla Bergamo Basket 2014, che raggiunge all’ottavo posto, a quota 10 punti in classifica, le formazioni di Lecco e Crema, sconfitte rispettivamente a Desio e Bologna. E con un nuovo turno casalingo previsto per domenica prossima (ospite al CS Italcementi la Jadran Trieste), pensare di passare un sereno Natale è più che lecito…

Queste le parole del capitano Andrea Guffanti: "Abbiamo giocato una buona partita, conducendo sempre con buon margine e, grazie soprattutto a una buona difesa, non permettendogli mai di rientrare in partita. Ora dobbiamo subito pensare alla partita di settimana prossima con Trieste e cercare di continuare a giocare come stiamo facendo".

Molto soddisfatto anche il presidente Massimo Lentsch: “Vincere un derby dà sempre una sensazione piacevole, complimenti alla squadra e allo staff tecnico per essere stati in grado di condurre la gara per tutta la sua durata. Non dobbiamo sederci sugli allori e continuare a lavorare sodo, ricordiamoci che il nostro obiettivo è quello di raggiungere i playoff".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.