BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“I 6 ultrà sono innocenti? Perché i veri colpevoli non si costituiscono?”

Un tifoso nerazzurro condanna gli episodi di violenza "che danneggiano anche la squadra" e si chiede: "perché invece di manifestare per l'innocenza dei sei arrestati, i colpevoli non si comportano da uomini e si consegnano alle forze dell'ordine?"

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un tifoso dell’Atalanta sugli episodi di violenza commessi dagli ultrà bergamaschi alle partite, con una riflessione sui sei ragazzi arrestati dopo la Roma: 

"Buongiorno redazione,

sono un tifoso atalantino da quasi trent’anni e da oltre venti frequento lo stadio Brumana. Ho visto l’Atalanta in Europa e penso che quello resterà uno dei momenti più belli della mia vita (ancora mi commuovo a pensarci).

In questa stagione la squadra non sta andando come tutti speravamo, purtroppo. Ma più che i risultati sul campo in questi giorni il mio pensiero è rivolto a quello che succede fuori. Mi riferisco agli incidenti provocati da alcuni nostri ultrà, che ormai si verificano praticamente a ogni partita. Una vera vergogna per Bergamo e per tutti noi tifosi atalantini che teniamo solo al bene della nostra Dea e andiamo allo stadio solo per vedere la squadra vincere.

L’ultimo episodio, quello dopo la partita contro la Roma, mi ha lasciato un misto di delusione e rabbia in corpo. Delusione perchè, pur frequentando da tanti anni lo stadio, anche non riesco a capire come si possa trasformare una partita di calcio in una scena di guerra, con quelle immagini di lanci di oggetti di ogni genere, tra cui bombe carta verso i carabinieri, che sono esseri umani come noi. Senza alcun motivo reale. Tra l’altro, gente in servizio pagata da noi contribuenti.

Rabbia perchè, come già ho detto, questi pochi pseudo-tifosi vanno a infangare la maggioranza degli appassionati nerazzurri che come me vive per l’Atalanta e la domenica va allo stadio come se andasse a messa. 

Ora il Prefetto ha imposto il divieto di trasferte per tre mesi, oltre a tenerci sott’occhio per le partite in casa in cui non tutti potranno sempre entrare se non provvisti della tessera del tifoso. Spero solo che questi divieti non complichino ancora di più il cammino della nostra squadra verso una salvezza già difficoltosa di suo.

Ma il motivo principale per cui ho scritto questa lettera è un altro. Durante i tafferugli con la Roma sei ragazzi bergamaschi sono stati arrestati. Ora, io non so se loro sono colpevoli in quanto quella sera ero già tornato a casa e non ho assistito di persona a quelle scene vergognose che poi hoi visto in tv.

Vedo che in questi giorni altri ultrà si stanno dannando per dimostrare che gli arrestati sono innocenti, con manifestazioni dietro la Curva Nord e fuori dal carcere. Iniziative anche lodevoli, da un certo punto di vista, che dimostrano quanto il popolo nerazzurro, anche in queste spregevoli cose, sia unito e compatto.

Però io mi chiedo, in virtù di questo spirito di fratellanza che c’è tra gli ultrà, se invece di urlare la loro innocenza (ammesso che sia così) non sarebbe meglio che i veri colpevoli si consegnassero alle forze dell’ordine? Secondo me sarebbe una grande gesto, che scagionerebbe i sei se non sono colpevoli, e allo stesso dimostrerebbe quanto sono uomini questi ultà, che coperti da sciarpe e passamontagna sono dei veri leoni. 

Firmato 

Un tifoso vero dell’Atalanta e non dell’inutile violenza"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Elio

    Io non so chi sia stato il colpevole come forse non lo sa nessuno che non fosse presente.. Ma qualcuno c’era e a visto di sicuro..Tacere su fatti criminosi e’ connivenza ,e la connivenza e’ mafia..Complimenti ai tifosi Atalantini che erano presenti, sanno e non parlano..

  2. Scritto da mauro

    Innanzitutto mi piacerebbe sapere chi sono quei poliziotti che hanno dichiarato di averli sicuramente visti prendere parte agli scontri, ma a parte questo piegatemi per quale strano motivo se si costituissero dovrebbero scagionare i 6 ragazzi? Il fatto che altre 4 o 5 persone siano coinvolte non implica che i primi arrestati siano innocenti. Ne approfitterebbero solo per condannarne il doppio

    1. Scritto da Atalantino doc

      Ne Approfitterebbero SOLO per condannarne il doppio??? Il commento dell’anno! Sono da condannare tutti quelli che invece di tornare a casa si sono messi a fare casino, da chi insulta a chi tira le pietre!

    2. Scritto da plinio

      ma a lei non piacerebbe sapere chi è stato a combinare i casini del dopo atalanta-roma? e, soprattutto, secondo lei dovrebbero essere puniti? perchè dal suo commento non sembrerebbe…

  3. Scritto da rocco

    bhe gli adulti hanno senso di responsabilità e se fanno qualcosa invece di nascondersi dietro la gonna della mamma dovrebbero assumersene le conseguenze…… potrebbero costituirsi e affrontare le LORO RESPONSABILITA’ o sono CODARDI? Propendo per la SECONDA d’altronde sono ULTRA’

    1. Scritto da il detto

      c’ è chi si nasconde dietro la gonna della mamma, e chi dietro un pc..

  4. Scritto da doge

    Te ti costituiresti ? se si, bravo

  5. Scritto da ugo

    Ammesso che questi non siamo colpevoli, pensa davvero che i colpevoli si presentino per salvarli? Ma da dove viene,è un extraterrestre?

  6. Scritto da daspo

    soluzione daspo a vita per tutti gli stadi italiani !

    1. Scritto da Ulras

      Daspo a te uomo di chiesa

      1. Scritto da piersolodea

        chiudere le chiese e vietare tutte le religioni che hanno causato morti

  7. Scritto da Franco

    Questi “tifosi” stanno cercando di convincerci che le bombe con i bulloni e i poliziotti feriti son stati solo un brutto sogno, nessun colpevole: erano tutti a casa sotto la copertina. Sono davvero imbarazzanti, concordo con chi ha scritto la lettera. Visto che i disordini non ce li siamo sognati, se siete tanto sicuri che quei 6 sono innocenti, dimostratelo consegnando i colpevoli. Se non lo fate è evidente siete tutti complici e quindi colpevoli.

  8. Scritto da paolo

    “quanto sono uomini questi ultrà” è dimostrato appunto dalle immagini che tutti abbiamo visto. lasci perdere, trovi qualcosa di meglio che la appassioni e la faccia commuovere.

  9. Scritto da Già

    Ha colto proprio nel segno, tutti uniti nel condannare l’operato delle forze dell’ordine, tutti pronti a scagliare le pietre contro di loro (nemmeno in senso tanto figurato) , ad invocare tristi episodi di cronaca che è vero, non dovrebbero succedere, ma però da quella stessa parte si preferisce lasciare così le cose, sempre che i sei ragazzi in questione siano totalmente estranei… Cosa anche questa tutta da dimostrare…

  10. Scritto da leoni

    “scagionerebbe i sei se sono colpevoli”, Forse volevi scrivere “innocenti”? “Questi ultrà, coperti da sciarpe e passamontagna sono dei veri leoni”, e quelli coperti dall’anonimato, che si firmano “Un tifoso vero dell’Atalanta e non dell’inutile violenza”, pure?

    1. Scritto da Luigi

      Come puoi paragonare una lettera ad un giornale locale con il tentativo di uccidere agenti con bombe carta bullonate? Si sta perdendo la misura delle parole e dei fatti.

      1. Scritto da s.lucia

        bombe carta bullonate…riuscirebbero a farti credere anche che esiste s. lucia!

  11. Scritto da momenti belli

    Quando mi sono innamorato, quando mi sono diplomato, quando mi sono sposato, quando ho visto riflessi di gioia nello sguardo di mia madre, quando ho visto riflessi d’orgoglio nello sguardo di mio padre, quando è nato mio figlio. Francamente, l’opinione di un tizio che si commuove x l’Atalanta in Europa, mi lascia freddo, è da compiangere. Ci mancava solo che chiedesse ai 6 di denunciare i compagni x alleggerire la propria personale posizione.