BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Battaglia in Consiglio sulla cessione e ristrutturazione delle case popolari

Il Comune di Bergamo cede la gestione delle case popolari ad Aler con l'obiettivo di ristrutturare entro tre anni 224 alloggi ora sfitti perché non abitabili. Grazie a questo accordo tra i due enti pubblici Palafrizzoni aggira lo scoglio del Patto di stabilità che impedisce all'amministrazione l'investimento di 5 milioni necessari.

Più informazioni su

Il Comune di Bergamo cede la gestione delle case popolari ad Aler con l’obiettivo di ristrutturare entro tre anni 224 alloggi ora sfitti perché non abitabili. Grazie a questo accordo tra i due enti pubblici Palafrizzoni aggira lo scoglio del Patto di stabilità che impedisce all’amministrazione l’investimento dei 5 milioni necessari. Entro il 31 dicembre 2017 l’agenzia regionale si impegna a riqualificare le case attraverso parte degli introiti legati agli affitti e finanziamenti regionali. L’operazione comporta qualche sacrificio per le casse comunali: ogni anno le 648 abitazioni generano 1,3 milioni di euro di entrate, di cui circa 400 mila vengono destinati alla spesa corrente e la parte restante all’ampio capitolo delle manutenzioni. In totale Palafrizzoni si priverà di 400 mila euro nel 2014 e 500 mila nel 2015. Tutto verrà gestito (e incassato) da Aler, con l’impegno però di procedere alla ristrutturazione completa che l’amministrazione non potrebbe mai perseguire. 

Il Consiglio comunale ha votato a favore della delibera al termine di un dibattito durato più di due ore. Parte dell’opposizione – Forza Italia e Movimento 5 Stelle – si è schierata con la maggioranza. Contrari invece Lista Tentorio, Lega Nord e Fratelli d’Italia. Confronto acceso tra il sindaco Giorgio Gori e l’ex primo cittadino Franco Tentorio. Leggi la cronaca della discussione in aula.

STORIFY

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco Macario

    Condivido l’iniziativa della giunta, è giusta.