BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dea, niente stravolgimenti per cercare l’impresa nella tana della Lazio

Colantuono per la gara di questa sera con la Lazio (ore 20.45 all'Olimpico) dovrebbe puntare su modulo e uomini che settimana scorsa hanno fatto secco il Cesena, eccezion fatta per Dramè e D'Alessandro.

Più informazioni su

A Roma in cerca della grande impresa. Per far sì che il 3-2 conquistato col Cesena non rimanga un fatto isolato, per mettere fine ai malumori e alle tensioni dei giorni scorsi, per smuovere ulteriormente la classifica.

L’Atalanta arriva alla trasferta in casa della Lazio con un ambiente che, diciamolo pure, è tutt’altro che sereneo e rilassato. Vuoi per la piccola contestazione subita dopo il pessimo avvio di match col Cesena, vuoi per la sfuriata di Colantuono, vuoi per l’arrabbiatura di Cigarini, vuoi per il mercato ormai alle porte, in quel di Zingonia il tecnico di Anzio e la sua truppa non stanno di certo vivendo uno dei migliori periodi degli ultimi tempi. Per questo, la trasferta romana assume un aspetto ancor più importante: fare punti contro gli uomini di Pioli potrebbe diventare determinante per chiudere poi il girone d’andata in ascesa.

Certo, con la Lazio non sarà una passeggiata: i biancocelesti sono stati protagonisti di un inizio di stagione fatto di alti e di bassi, ma domenica scorsa a Parma hanno dimostrato ancora una volta di voler restare nella lotta per le zone nobili della classifica. Vincere all’Olimpico – proprio contro i capitolini – non sarà comunque impossibile, lo scorso anno lo dimostrò Maxi Moralez.

Per cercare l’impresa Colantuono non dovrebbe stravolgere l’undici che una settimana fa ha battuto il Cesena al Comunale. Le uniche variazioni saranno portate dal rientrante Dramè sull’out difensivo di sinistra al posto di Del Grosso, e da D’Alessandro che sostituirà sulla fascia destra l’infortunato Zappacosta, che non ce la farà a recuperare in tempo.

Fischio d’inizio alle 20.45 all’Olimpico di Roma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veronika

    Con il papu e maxi il 4-3-3 è quasi un obbligo morale. Loro 2 con la mobilità del Boa e siamo da coppa UEFA. Gli altri: benalouane biava stendardo drame molina baselli migliaccio. Cosi siamo quasi imbattibili

  2. Scritto da S.Lucia

    S.Lucia facci un regalo:porta lontano da Bergamo ColaChiodo e Pipparini!!!

    1. Scritto da francokakuen

      SONO PIENAMENTE D’ACCORDO SENZA DI LORO FINALMENTE SI VEDRA’ GIOCARE A CALCIO ADESSO SPERO IN BABBO NATALE ,CIAO