BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prestigiosi presepi in mostra al chiostro di Santa Marta a Bergamo

Banca Popolare di Bergamo presenta la mostra di Presepi nel Chiostro di Santa Marta e la gara di solidarietà “Basta una parola per… fare banca per bene”.

Più informazioni su

Banca Popolare di Bergamo, appartenente al Gruppo UBI Banca, inaugura la mostra di Presepi nel Chiostro di Santa Marta realizzata in collaborazione col Museo del Presepio di Dalmine e promuove l’iniziativa “Basta una parola per… fare banca per bene”.

Dal 12 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 il Chiostro di Santa Marta in Bergamo ospiterà una mostra composta da dieci diorami tra i più suggestivi e prestigiosi della collezione del noto Museo del Presepio di Dalmine.

Con l’occasione, Banca Popolare di Bergamo promuove una gara di solidarietà denominata “Basta una parola per… fare banca per bene”. Chiunque si rechi nel Chiostro potrà scrivere una frase augurale in favore di una delle quattro Associazioni rappresentate.

Per ogni frase scritta, Banca Popolare di Bergamo donerà 2 euro, con un massimo di 2.000 euro, a ciascuna delle seguenti realtà: Associazione Amici della Pediatria Onlus, nasce nel 1990 presso l’Unità di Pediatria degli Ospedali Riuniti di Bergamo, con lo scopo di agire a sostegno e ad integrazione dell’Ente pubblico per migliorare l’assistenza ai bambini malati ed essere supporto alle loro famiglie.

Il Battello Società Cooperativa Sociale Onlus, gestisce dal 1993 nel Basso Sebino servizi socioeducativi e di inserimento lavorativo per favorire la socializzazione, l’integrazione sociale e lavorativa di persone disabili e svantaggiate. Il Segno Società Cooperativa Sociale, viene istituita a Ponte San Pietro nel 1994 e si caratterizza per essere esplicitamente orientata alla creazione di opportunità e spazi di lavoro per persone svantaggiate. In Cammino Società Cooperativa Sociale, fondata nel 1993, opera con e per la gente della Valle Brembana per offrire servizi a famiglie, bambini e adolescenti, persone con disagio mentale, anziani e disabili.

“Per tradizione ormai consolidata – dichiara Giorgio Frigeri, Presidente di Banca Popolare di Bergamo – la nostra Banca sostiene progetti sociali e culturali, sia attraverso forme di raccolta finanziaria innovativa, che con azioni di sensibilizzazione a favore delle Associazioni di Volontariato. Oggi presentiamo una duplice iniziativa legata al Natale: la significativa mostra di presepi realizzata in collaborazione con uno dei più prestigiosi Musei della bergamasca e la gara di solidarietà che darà la possibilità a tutti di mettersi in gioco, di sostenere chi fa del bene, grazie ad una condivisione di valori sintetizzati in una frase di auguri.

Sarà Banca Popolare di Bergamo a tradurre questo gesto in generosità concreta. E’ nostro intento portare all’attenzione dei Bergamaschi il lavoro svolto da queste Cooperative e Onlus tra le molte che operano sul nostro territorio a beneficio della comunità. Siamo quindi orgogliosi come Banca di proporre ai bergamaschi una delle tradizioni natalizie che più alberga nei cuori di grandi e piccini, il presepe, che affonda le proprie radici nei tempi più remoti della nostra storia, fin da S. Francesco, che per primo realizzò una rappresentazione vivente della natività.

Vorrei anche però sottolineare che, così come la nostra presenza è fortemente legata alla tradizione e al territorio, siamo continuamente stimolati a guardare avanti e a cogliere i cambiamenti che tecnologia e informatica generano nel quotidiano, garantendo innovazione e progresso. E molto spesso sono proprio i nostri giovani, i protagonisti del domani, gli artefici di questi stimoli.

Un esempio concreto e recente è il sostegno di Banca Popolare di Bergamo al progetto TAG#inTheCity, uno spazio di coworking attivo e vitale, avviato in centro città lo scorso 28 ottobre secondo il noto modello Talent Garden”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.