BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I sei ultrà ai domiciliari ripresi durante la guerriglia – Le foto fotogallery

Ci sarebbero anche i sei ultrà ai domiciliari nelle immagini delle telecamere di sorveglianza, e il loro atteggiamento sarebbe tutt'altro che pacifico. E' quanto ricostruito dall'accusa guidata dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi

Più informazioni su

 Ci sarebbero anche i sei ultrà ai domiciliari nelle immagini delle telecamere di sorveglianza della stadio Comunale di Bergamo durante la guerriglia seguita ad Atalanta-Roma dello scorso 22 novembre. E il loro atteggiamento sarebbe tutt’altro che pacifico.

E’ quanto ricostruito dall’accusa guidata dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi, che ha presentato una serie di fotogrammi tratti dalle telecamere di sorveglianza dello stadio in cui si vedrebbe anche Matteo Bonomi, 32 anni di Nembro, Michael Regazzoni, 26 anni di Valtorta, Diego Urgnani 30 anni di Costa di Mezzate, Luca Bonfanti 20 anni di Bergamo, Fabrizio Pezzotta, 32 anni di Brembate e Federico Radaelli 18 anni di Sorisole. 

Nel frattempo il tribunale del Riesame ha disposto per tutti i domiciliari (dove Radaelli si trovava già) e i cinque in carcere giovedì pomeriggio hanno potuto lasciare il penitenziario di via Gleno. Resta da capire se secondo il tribunale di Brescia regge l’accusa più pesante, quella di devastazione per la quale gli arrestati rischiano fino a 15 anni.

Al momento alle parti è stato comunicato il dispositivo ma non le motivazioni, sulle quali i giudici si sono riservati. La difesa degli ultrà, rappresentata dagli avvocati Federico Riva, Andrea Pezzotta, Antonio Radaelli e Giovanni Adami, continua però a sostenere che i sei ragazzi al momento dei disordini fossero al Baretto. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.