BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Giustizia per Nelo”, in 700 a Cividate per il 72enne massacrato dai ladri – Foto fotogallery video

Un lungo corteo ha sfilato venerdì sera per solidarietà a Giovanni Balestra, l'imprenditore massacrato insieme al figlio Adriano da tre ladri che aveva sorpreso all'interno della propria azienda. Il sindaco: "Lo Stato intervenga"

Più informazioni su

 Un lungo corteo ha sfilato venerdì sera a Cividate al Piano per chiedere giustizia per Giovanni Balestra, l’imprenditore massacrato insieme al figlio Adriano da tre ladri che aveva sorpreso all’interno della propria azienda. Circa 700 le persone presenti (Guarda le foto cliccando QUI) alla manifestazione partita proprio dalla ditta dove si è consumata la tragedia, per arrivare di fronte alla villetta dove abita il 72enne con la famiglia.

 

 

Alla sfilata, organizzata dai commercianti del paese della Bassa, hanno preso parte molti esercenti, gente comune ed esponenti politici. Presenti diversi sindaci della provincia di Bergamo, di diversi colori politici, oltre ad alcuni esponenti della Lega Nord.

Tra loro il segretario bergamasco Daniele Belotti: "Il problema è che lo Stato continua a portare delinquenti in Italia, che poi commettono reati gravissimi come quello di cui è stata vittima la famiglia Balestra -ha tuonato Belotti -. Poi ci sono leggi troppo morbide, che favoriscono la delinquenza. Credo, e spero, che si ripeteranno nuovi casi come quello di Monella ad Arzago, di un imprenditore onesto che uccide un ladro che gli entra in casa. Lo spero proprio". Insieme a Belotti anche il presidente del Copasir Giacomo Stucchi e il deputato Cristian Invernizzi.

Presente anche il figlio di Antonio Monella, il 26enne Alberto (nella foto qui sotto con Belotti): "Sono qua per dimostrare la mia solidarietà alla famiglia Balestra. Anche mio padre in carcere è rimasto molto colpito da questa vicenda. Lui sta bene ma è molto provato dopo più di tre mesi di cella. Speriamo sempre nella grazia e siamo fiduciosi che possa arrivare". 

Prima della partenza, sul cancello della Bm costruzioni meccaniche è stato appeso uno striscione "Alfano siamo stanchi… Padroni a casa nostra". Il sindaco di Cividate Luciano Vescovi ha poi tuonato: "Non è giusto che due persone oneste che lavorano fino alle 9 di sera vengano massacrate da tre bast… Lo Stato deve intervenire". Il corteo ha poi sfilato in modo silenzioso e composto lungo le vie del paese, fino alla villa dei Balestra, dove è stato appeso un altro striscione: "Nelo mola mia". 

Giovanni Balestra è sempre ricoverato in coma farmacologico al Niguarda di Milano, in pericolo di vita, dopo che è stato colpito alla testa con una barra da 40 chilogrammi (nel video qua sotto).

 Il figlio Adriano, invece, è stato operato al braccio e al volto, massacrato con un bastone dai ladri. 

Nel frattempo proseguono le indagini per trovare i tre, a quanto pare dell’est, che martedì sera si sono introdotti nella ditta dei Balestra e li hanno picchiati selvaggiamente per poi fuggire con il furgoncino della ditta. Il veicolo è stato ritrovato il giorno successivo a Pontoglio, mentre gli inquierenti stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere di sorveglianza per trovare elementi utili all’identificazione.

Ad affiancare i carabinieri di Treviglio e di Martinengo, sono arrivati anche gli agenti del nucleo investigativo di Bergamo, gli stessi che hanno lavorato sul caso di Yara Gambirasio. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gag

    Pulizia ragazzi, fare pulizia! E auguri a chi crede ancora nei partiti….I primi ladri!!

  2. Scritto da Basta

    Gli stranieri costituiscono il 51% dei denunciati per rapina o furto in abitazione, e il 45% dei denunciati per rapina in pubblica via, il 19% per le estorsioni, il 29% per le truffe e le frodi informatiche.
    Costituiscono 39% dei denunciati per violenze sessuali ,il 36% per gli omicidi consumati e al 31% per quelli tentati e il 27% dei denunciati per il reato di lesioni dolose

    Viva gli immigrati e chi li vuole (per lucrarci).

  3. Scritto da Giovanni

    Che accozzaglia di risposte scontate, “buonismo”, “preferisci i criminali” ecc. Quando è evidente la strumentalizzazione da parte della Lega che, vorrei ricordare, ha governato e governa il nostro territorio e non solo da anni. Se la situazione è questa è per demerito anche loro, non si risolvono problemi epocali con battute nei comizi.

    1. Scritto da Giacomo

      strumentalizzazione un corno, prendere posizione è un dovere… depenalizzare i reati della feccia per incoraggiare il parassitismo sociale, invece, è roba da pd e questi fatti ne sono le conseguenze… impunità garantita (la prima olta ch’i tal ciapa, poi stai attento a non farti beccare)=io, feccia, attento ai tuoi diritti perché renzi è tanto buono e mi perdona

      1. Scritto da Giovanni

        Rapina e violenza non mi sembra siano depenalizzate, gli specializzati in depenalizzazioni sono altri. Rivolgersi ai “garantisti” alla Berlusconi, prego.

    2. Scritto da Luigi

      Ma come si fa a considerare il crudele ed efferato pestaggio di un anziano “un problema epocale”? Che c’entra la lega, a cosa serve questa polemica ridicola sulla strumentalizzazione? Per le tasse agli stranieri a Bolgare e Telgate un noto parlamentare del PD che porta il tuo nome ha fatto una interrogazione parlamentare, per questo povero massacrato nemmeno una parola, questo cinismo ipocrita come lo chiami?

      1. Scritto da Giovanni

        Noto che lei si lascia strumentalizzare con facilità. Solo così mi spiego la Lega ancora così in auge dopo il niente di anni di governo.

        1. Scritto da Luigi

          Noto che Lei ha la spocchia e la supponenza di chi riduce un atto criminale ad un problema di partiti, forse ha qualcosa da nascondere? La verità sulla sterile ed ideologica polemica le dà fastidio? C’é un signore di 72 anni in fin di vita sprangato senza pietà, e Lei se la prende con la Lega? P.S. sono un iscritto PD e me ne vergogno…

  4. Scritto da Giovanni

    Si sono alzati gli avvoltoi…

    1. Scritto da Daniele

      Disgraziatamente, hai ragione.

      1. Scritto da La verità fa male

        Peggiori degli avvoltoi sono scesi in campo anche i “san Daniele” buonisti di professione e pronti a giustificare il ladruncolo di turno con le solite patetiche frasi del repertorio “politically correct”

    2. Scritto da silvia

      Giovanni ti prego…
      non ti chiedo di ragionare perché credo che sia oltre le tue capacità, piuttosto fai finta di niente e taci

    3. Scritto da A.Z. Bg

      Si,quelli che come lei preferiscono i criminali alla gente onesta.

    4. Scritto da A.Z. Bg

      Si,quelli che come lei preferiscono i criminali alla gente onesta.