BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contrordine: anche i ferrovieri scioperano, niente treni

Dopo l'attacco frontale della leader Cgil Susanna Camusso, il premier Matteo Renzi media e alla fine il ministro dei trasporti Maurizio Lupi revoca l'ordinanza di precettazione emanata nei confronti dei dipendenti delle ferrovie nell'ambito dello sciopero generale di venerdì proclamato da Cgil e Uil.

Dopo l’attacco frontale della leader Cgil Susanna Camusso, il premier Matteo Renzi media e alla fine il ministro dei trasporti Maurizio Lupi revoca l’ordinanza di precettazione emanata nei confronti dei dipendenti delle ferrovie nell’ambito dello sciopero generale di venerdì proclamato da Cgil e Uil.

E’ stata quindi decisa una rimodulazione dello stop da 8 a 7 ore.

Ha spiegato il ministro: "Di fronte alla segnalazione dell’autorità garante degli scioperi ho voluto difendere il diritto alla mobilità dei cittadini". E nello stesso tempo, "ho ritenuto di dover dialogare con i sindacati coinvolti per contemperare entrambi i diritti".

La soluzione, per il ministro, è stata raggiunta quando "i sindacati hanno ridotto il tempo sia dello sciopero  – che finisce alle 16 invece che alle 17 con un grande vantaggio per i pendolari – sia di quello di sabato e dome

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo fornoni

    Lo scipero e’ un diritto del lavoratore. Indubbio. La quantita’ di sciperi della categoria dei ferrovieri e’ invece una vergogna, il fatto che gli orari di inizio e fine sciopero non vengano mai rsipettati e’ invece un oltraggio a tutti quei lavoratori che dipendono dal trasporto pubblico. Personalmente per le modalita di azione non sopporto piu’ l’intera categoria. Grdirei repliche costruttive da parte di dipendenti di trenord o rfi.