BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più tasse per gli stranieri anche a Seriate: 220 euro per l’idoneità alloggiativa

A partire da gennaio 2015 per il rilascio del documento di idoneità alloggiativa a Seriate serviranno 220 euro: un aumento giustificato dal sindaco Cristian Vezzoli con la necessità di coprire i meri costi dell'istruttoria tecnica.

Anche Seriate si adegua alla direttiva del coordinamento dei sindaci della Lega Nord sull’idoneità alloggiativa: a partire da gennaio 2015, infatti, entrerà in vigore una nuova tariffa per il rilascio del documento.

La certificazione che attesta la sussistenza dei requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa e l’idoneità abitativa di un alloggio, e fondamentale per il cittadino extracomunitario per ottenere contratto di soggiorno con il datore di lavoro, espletare le pratiche di ricongiungimento familiare e ottenere la carta di soggiorno per coniuge o figli, costerà il triplo agli stranieri: la delibera numero 185 del primo dicembre stabilisce infatti l’incremento dagli attuali 70 euro a 220.

“L’obiettivo di questa decisione di Giunta è solo quello di aumentare la qualità dei controlli così da assicurare una maggiore garanzia in termini di vivibilità, qualità urbana e sicurezza – spiega il sindaco Cristian Vezzoli – Dall’anno prossimo i controlli saranno diversi, sicuramente più rigorosi anche grazie al supporto di professionisti esterni all’attività dei tecnici del Comune. Anche questo provvedimento si colloca nell’ambito delle azioni pensate per la riqualificazione del Centro Storico, dopo l’agente di prossimità e le manifestazioni commerciali. L’obiettivo è infatti quello di garantire a tutti i cittadini di vivere in condizioni salubri e adeguate, per se stessi ma soprattutto per la collettività. Non saranno quindi tollerate situazioni anomale o locazione di immobili inagibili”.

Durante il coordinamento dei sindaci leghisti nel quale si è discusso del provvedimento, il sindaco Vezzoli aveva concordato principalmente sul fatto che i costi connessi al rilascio della pratica venissero imputati al richiedente e non scaricati su tutta la collettività.

Per trasparenza nella delibera di Giunta sono riportate le singole componenti di spesa: 62 euro per l’istruttoria che prevede almeno 4 ore di attività amministrativa d’ufficio; 32 euro per un’ora di sopralluogo dei tecnici comunali; 100 euro per il materiale di cancelleria, carburante e altra strumentazione; 60 euro all’ora per l’idraulico e altrettanti per l’elettricista.

Il procedimento per ottenere il certificato di idoneità alloggiativa si compone in diverse fasi: ricezione della domanda ed eventuale assistenza dell’ufficio stranieri alla presentazione della richiesta; verifica della documentazione amministrativa e tecnica; sopralluogo dell’ufficio tecnico comunale con verifica e misurazione dell’abitazione; verifica della documentazione e impianti elettrici e idraulici, a cura di elettricista e idraulico abilitati per il sopralluogo; verifica all’ufficio anagrafe del numero effettivo di occupanti la casa; eventuale rilascio della certificazione.

Al 22 novembre, durante l’anno 2014, le pratiche pervenute al Comune di Seriate sono state 115.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da La verità fa male

    Quando Monti ha introdotto l’IMU raddoppiando e in alcuni casi triplicando le tasse a carico dei proprietari di casa che affittavano (spesso a inquilini morosi che non pagano l’affitto da mesi) nessun comitato è sceso in piazza, la CGIL non ha urlato allo scandalo, gli antirazzisti e i buonisti di professione non si sono indignati. Eppure anche in quel caso l’aumento di tasse non era giustificato da nessun costo per servizi e da nessuna motivazione seria e sensata

    1. Scritto da a

      Verry… io capisco che il guru di Salvini dice, a ragion veduta, che dovete essere presenti sul web, e infatti siete presenti ma seguimi: se tu scrivi: “eppure anche in quel caso l’aumento di tasse non era giustificato da nessuna motivazione seria e sensata”, implicitamente ammetti che anche il provvedimento del comune di Seriate non ha motivazioni serie e sensate. Pensaci.

    2. Scritto da mario59

      Ti sei scordato che spesso certi proprietari, affittano appartamenti in nero e non a norma a cifre da strozzini…pretendendo sempre la quota d’affitto in anticipo..ma quello lo fanno anche molti che affittano regolarmente…dopo di che, se Monti ha aumentato le tasse a chi possiede di più (cosa tutta da dimostrare) non vedo dov’è lo scandalo.

  2. Scritto da certo

    Ormai è chiaro e dimostrato che dietro al buonismo che caratterizza I sinistri c’è solo l’intenzione di fare soldi a scapito dei presunti disperati e di noi cittadini (che ne paghiamo il disagio sociale). Ora mi chiedo al votante di sinistra cosa viene in tasca…secondo me si tratta di puro masochismo.

    1. Scritto da a

      Hai ragione. A destra tutti onesti. Tipo Alemanno…

  3. Scritto da a

    La ratio di questa legge e’ semplicemente quella di avere meno immigrati a Seriate. Siccome non riescono per il momento a instaurare un regime di “apartheid” si riuniscono nel coordinamento e si spremono le meningi per trovare soluzioni anti straniero. Sono fatti così, sono fissati.

    1. Scritto da Alberto

      Beh, piuttosto che essere fissati col farne arrivare a decine di migliaia per volta senza controllo (e senso) alcuno e intanto ingrassare a milioni di euro pubblici i mafiosi amichetti per (non)gestirne l’emergenza, preferisco senza il minimo dubbio questa dell’amministrazione di Seriate, come “fissazione”.

      1. Scritto da a

        Caro Alberto, le fissazioni di cui si parlava ti portano a pensare che siccome ci sono dei nostri compatrioti che rubano milioni e milioni di soldi pubblici, allora gli stranieri devono pagare… Credo invece che se eliminassimo le fissazioni le soluzioni sarebbero meno assurde e proficue per tutti.

    2. Scritto da Simone

      Che c’è di male ad essere fissati per una cosa giusta?

      1. Scritto da a

        Beh… perche’ le fissazioni fanno perdere il lume della ragione amico mio. Ma secondo te se io ti affitto un appartamento sono io o sei tu a dover garantire l’idoneita’ dell’appartamento? E tutto questo indipendentemente dal fatto che tu sia o meno straniero? Rispondi ora ma… al netto della fissazione carissimo.

  4. Scritto da Floriano

    60 euro all’ora per l’elettricista e altrettanti per l’idraulico? Ma chi li prende tutti questi soldi per un’ora di lavoro? Magari darei anche una controllata a chi affitta e sub-affitta gli appartamenti. La Lega è più di vent’anni che amministra Seriate e adesso si ricorda del centro storico? Pensarci prima no?

  5. Scritto da baz

    quello che le amminstrazioni pubbliche sanno fare meglio in Italia: vessare il più debole che non può ribellarsi. I leghisti lo fanno sugli stranieri per esaltare dimostrare di essere più forti, ma tutti lo fanno sui cittadini italiani. Invece che dargli ragione aprite gli occhi

  6. Scritto da popi

    Finalmente il costo degli immigrati, sempre a carico di ignari ed impotenti cittadini di origine italica, potrà gravare a chi ne usufruisce i vantaggi: cioè gli immigrati stessi.
    Una logica decisione nel nome della democrazia……chi usufruisce di un servizio, ne deve coprire almeno in parte, le spese.
    Per la pergamena…..lasciamo perdere: quel cittadino non conosce i costi delle “carte” evidentemente.

  7. Scritto da legrenzi

    Finalmente qualcuno che si occupa seriamente del centro storico! Anche domenica scorsa durante la festa da santa lucia il centro era animato e vivo. Spero che la lega nord continui su questa strada

    1. Scritto da tex

      che coraggio chiamare “centro storico” …………. mi autocensuro

    2. Scritto da milvio

      caspita quanti anni sono che è su quella strada e ancora il centro storico è smorto? o la colpa è di quelli di prima? dai un pò di onestà intellettuale!

  8. Scritto da ureidacan

    Con 100 Euro per spese di cancelleria,la certificazione quanto meno deve essere rilasciata con pergamena con filigrana e redatta con caratteri d’argento.Il Tar di Brescia, se investito sulla legittimità del provvedimento, sicuramente lo cancellerebbe.

    1. Scritto da Lorenz Pillo

      Chiedi ad uno studio tecnico privato se ti confeziona e se ti istruirebbe un certificato di idoneità alloggio o un certificato di abitabilità per meno di 200 €… Facile criticare il pubblico solo perché funziona meglio e costa meno. Il Comune non è lo spreco della pubblica amministrazione: avete mai visto un piccolo Comune a Report?

      1. Scritto da Beko

        Non capisco x devono pagare i stranieri
        X deve uscire idraulico a verificare 60 euro x 10 minuti . Non è meglio che il giorno che appartamento viene affittato il proprietario deve dare a inquilino anche i certificati idonei rilasciati dai enti competenti ( idraulico, elettricista) così si risparmia 60 euro , poi a misurare la casa x serve , il comune ha tutti i dati

    2. Scritto da il polemico

      se conosci un tecnico che certifica l’idoneità igienico-sanitaria di una abitazione comprese i costi delle perizie idrauliche ed elettriche e firma il nulla osta con meno di 100 euro,me lo presenti pure a me?’giusto per chiamarlo se devo fare qualche lavoro in casa e mi serve la firma di uno del mestiere.più risparmio di cosi….