BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Coppa Europa di sci torna a Bergamo nel ricordo di Radici

Come per la scorsa edizione, quella dei prossimi 26 e 27 febbraio sarà una due giorni tutta al femminile, con un’importante elemento distintivo: saranno gare finali, quelle che chiuderanno le classifiche di Slalom Gigante e Slalom Speciale dell’edizione 2014-'15 dell’European Cup femminile.

La Coppa Europa di Sci Alpino torna a fare tappa il 26 e 27 febbraio 2015 sulle piste italiane del comprensorio sciistico bergamasco Presolana Monte Pora. Come per la scorsa edizione, sarà una due giorni tutta al femminile, con un’importante elemento distintivo: saranno gare finali, quelle che chiuderanno le classifiche di Slalom Gigante e Slalom Speciale dell’edizione 2014-’15 dell’European Cup femminile. Questo doppio appuntamento con la Coppa Europa di sci alpino, circuito di gare che rappresenta un vero trampolino di lancio per la carriera internazionale di molti atleti, è organizzato e promosso per il settimo anno consecutivo dal team dello Sci Club Radici Group – realtà sportiva con un’esperienza decennale nell’ambito dell’organizzazione di tappe di Coppa Europa – ed è dedicato all’imprenditore e sportivo Fausto Radici.

LE GARE E LA PISTA – Per questa settima edizione della Tappa Monte Pora dell’European Cup, le discipline saranno quelle dello Slalom Gigante (26 febbraio) e dello Slalom Speciale (27 febbraio). I Trofei in palio saranno il Trofeo Assoluto Clariant e Trofeo Juniores La Cisa (giovedì 26 febbraio), Trofeo Assoluto IVS Italia e Trofeo Juniores La Cisa (venerdì 27 febbraio).

Anche per questa stagione di Coppa Europa al Pora la pista su cui si gareggerà – riomologata nel dicembre 2010 dalla federazione internazionale e intitolata ufficialmente a Fausto Radici – si svilupperà su un dislivello di 365 metri per il Gigante e di 195 metri per lo Slalom Speciale.

Alla presentazione dell’evento a Palazzo Frizzoni gli ospiti d’eccezione del presidente dello Sci Club Radici Group Olga Zambaiti sono stati gli atleti della gloriosa "Valanga azzurra" Piero Gros, Paolo De Chiesa e Franco Bieler, compagni di Fausto Radici in quella Nazionale che dal 1970 al 1979 stupì il mondo con le sue incredibili imprese. Su tutte, è passata alla storia la grande vittoria in Coppa Europa del 1973 dell’atleta di Leffe scomparso nel 2002. "Ricordare questo grande personaggio con questo evento è un’emozione incredibile – hanno spiegato i tre ex campioni -. Per noi Fausto era come un fratello e oggi, anche grazie al lavoro che questo club svolge ogni giorno, è come se fosse ancora tra noi".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.