BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Garanzia Giovani Lombardia A Bergamo 2mila adesioni Seconda solo a Milano

Sono 2.024 i giovani bergamaschi che hanno aderito al programma Garanzia Giovani: numero che pone la nostra provincia al secondo posto regionale dietro a Milano. 16.919 le adesioni di giovani lombardi tra i 15 e i 29 anni.

Più informazioni su

La Lombardia si conferma Regione attivissima nel programma Garanzia Giovani, il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile: al 13 novembre 2014 27.333 giovani tra 15 e i 29 anni, il 55% maschi e il 45% femmine, l’hanno scelta per l’attuazione del programma e per svolgere il loro percorso.

Di queste 27.333 adesioni, 16.919 arrivano da cittadini lombardi: la seconda regione rappresentata dal numero di adesioni è la Sicilia, con 2.637, seguita da Campania, 1.533, e Calabria, 1.522.

Guardando alla provincia di residenza degli aderenti, si nota una netta prevalenza di Milano, da dove arriva il 32% circa delle richieste (5.516): al secondo posto la provincia di Bergamo (2.024) che supera di una dozzina di unità quella di Brescia (2.012).

Importante evidenziare anche un altro aspetto: il sistema regionale prevede che il giovane selezioni in fase di adesione l’operatore, pubblico o privato, per i servizi al lavoro o, nel caso del flusso, della propria istituzione scolastica, formativa o universitaria per avviare le procedure di contatto e di presa in carico. In particolare sono 14.695 le adesioni così perfezionate in Lombardia, 1.608 provenienti dalla provincia di Bergamo, sempre al secondo posto regionale dietro Milano (3.543).

Delle 14.695 adesioni perfezionate in 10.020 sono stati invitati a presentarsi da parte dell’operatore, 7.005 sono stati presi in carico dai soggetti pubblici o privati per i servizi al lavoro e di questi 4.945 giovani sono stati avviati. Gli avviati sono circa il 70% dei presi in carico, il 50% di coloro che hanno ricevuto un invito a presentarsi e il 33% di coloro che hanno completato l’adesione.

Gli esiti occupazionali del programma: 2.382 attivazioni di tirocinio, 2.043 assunzioni a tempo determinato, 403 assunzioni in apprendistato e 117 assunzioni a tempo indeterminato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Federico

    Non le comprendo queste iniziative per giovani “che non studiano e non lavorano”. Ennesima dimostrazione che non studiare è meglio.

    1. Scritto da Fabio

      Queste iniziative normalmente servono solo a chi le propone e promuove.

  2. Scritto da Matteo

    Beh, ai giovani non manca la volontà di lavorare. Purtroppo le generazioni di governanti che li hanno preceduti si sono avidamente spartite tutto il disponibile. E continuano a farlo collocando parenti, figli e amici nei posti migliori ed eterni della macchina pubblica, non per meriti particolari. Da qui la madre di tutte le crisi: incapacità di visione del futuro e di governare per il bene del Paese.