BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Certificati fai da te, accordo tra notai e Comune Pratiche gratis e veloci

Niente più code, spese e perdite di tempo. L'amministrazione comunale di Bergamo e il Consiglio notarile hanno siglato un nuovo protocollo di intesa per regolamentare e semplificare l'accesso alla banca dati anagrafica. Grazie a questo nuovo accordo i notai, pubblici ufficiali, potranno accedere gratuitamente e stampare i certificati anagrafici e di stato civile per la predisposizione degli atti.

Niente più code, spese e perdite di tempo. L’amministrazione comunale di Bergamo e il Consiglio notarile hanno siglato un nuovo protocollo di intesa per regolamentare e semplificare l’accesso alla banca dati anagrafica. Grazie a questo nuovo accordo i notai, pubblici ufficiali, potranno accedere gratuitamente e stampare i certificati anagrafici e di stato civile per la predisposizione degli atti.

Il servizio telematico si traduce in efficienza e vantaggi per tutti: i cittadini potranno evitare di mettersi in coda agli sportelli, i notai risparmieranno il tempo di attesa di ricezione dei certificati, l’amministrazione eliminerà parte delle code garantendo un servizio più efficace. “Siamo molto soddisfatti di questa convenzione – spiega Maurizio Luraghi, presidente del Consiglio notarile di Bergamo -. La consultazione telematica degli archivi anagrafici e dello stato civile del Comune ci offre l’opportunità di fornire direttamente al cittadino i certificati e gli estratti necessari che, fino ad oggi, doveva procurarsi personalmente, prima di recarsi nei nostri studi al fine di perfezionare un atto notarile o una pratica successoria. In questo modo i notai del distretto di Bergamo potranno offrire, gratuitamente e senza oneri a carico del Comune, un servizio in più ai loro clienti”.

Soddisfatto anche l’assessore all’Innovazione e semplificazione Giacomo Angeloni: “Le strategie per i prossimi anni vanno nella direzione di una sempre più marcata semplificazione delle procedure e dell’utilizzo di nuove tecnologie per permettere ai cittadini una migliore e più comoda fruizione dei servizi. L’iniziativa condivisa con il Consiglio notarile si inscrive perfettamente in questo ambito, considerati soprattutto i benefici che d’ora in avanti deriveranno ai cittadini nel perfezionamento di atti notarili nella nostra città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano Lorenzi

    Molto bene Giacomo, continua così. Bravo!

  2. Scritto da luca panza

    se oltre le spese ci metti anche le code… il comune ha fatto quel che poteva! OTTIMO PROVVEDIMENTO!

  3. Scritto da Geppo

    Tutto ciò porterà anche ad una riduzione delle parcelle notarili???