BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le spoglie di D’Andrea ucciso da Vallanzasca nel famedio di Bergamo

Di fronte alla volontà di trasferire nel famedio dei cittadini illustri la salma del maresciallo D’Andrea, l’amministrazione di Dalmine ha deciso di contribuire alle spese necessarie.

Il Comune di Bergamo accoglie nel famedio del Cimitero monumentale il maresciallo Luigi D’Andrea. Il luogo dei cittadini illustri della città si arricchisce delle spoglie del poliziotto, medaglia d’oro al valor civile, ucciso da Renato Vallanzasca nel 1977 in uno scontro a fuoco, mentre svolgeva servizio al casello di Dalmine.

L’assessore Giacomo Angeloni spiega che “le spoglie del maresciallo D’Andrea sono da sempre custodite nel cimitero di Bergamo e il suo trasferimento nel famedio rappresenta un atto di grande responsabilità civile”.

Di fronte alla volontà di trasferire nel famedio dei cittadini illustri la salma del maresciallo D’Andrea, l’amministrazione di Dalmine ha immediatamente deciso di contribuire alle spese necessarie. “Quando è nata la possibilità di poter contribuire allo spostamento della salma del maresciallo D’Andrea – dichiara il sindaco di Dalmine, Lorella Alessio – l’amministrazione di Dalmine ha subito voluto partecipare. Il nostro è un piccolo gesto che speriamo possa far mettere definitivamente alle spalle il malinteso nato in consiglio comunale lo scorso agosto".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pieluigi

    Giusto pero…
    perche non mettono nel famedio anche l’altro agente Barborini ?
    perchè esistono statue e caserme della polizia stradale (es. Camerino) intitolate al solo D’Andrea ?
    perchè l’associazione è intotalota solo a D’Andrea e non anche a Barborini ?
    Vallanzasca non li ha forse uccisi tutti e due insieme ?

    1. Scritto da lotty

      Ho pensato la stessa cosa, chissà perchè queste preferenze…

    2. Scritto da perlauno

      Perché la mamma di Barborini lo vuole vicino a lei, al suo paese, Dimaro. Per il resto, prima di parlare, sarebbe meglio informarsi.

  2. Scritto da Tom

    Grande iniziativa,dovrebbe però essere estesa a tutti i tutori dell’ordine Bergamaschi assassinati durante l’espletamento del proprio dovere,senza dimenticare nessuno.

  3. Scritto da il polemico

    è morto per cercare di dare più sicurezza al cittadino,e mesi fa molti cittadini che protetti tra l’altro anche dal maresciallo,si sono schierati apertamente a favore e difendondo le rivendicazioni di chi ha ucciso il maresciallo…vallanzasca.fortuna che le lega non fa comunicati stampa appoggiando l’iniziativa,altrimenti ci troviamo molta gente contraria a questa iniziativa..

  4. Scritto da pierpaolo

    Io lo trovo un grandissimo gesto!