BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ultrà, domenica di protesta: tifo fuori dallo stadio e presidio al carcere

Partita tra Atalanta e Cesena vietata a chi non ha la tessera del tifoso. Presidio ultrà fuori dalla Curva Pisani, poi al carcere per chiedere la liberazione dei 5 arrestati con la Roma

Più informazioni su

 Si preannuncia un’altra partita di alta tensione a Bergamo. Domani, domenica 7 dicembre, alle 15 è in programma la sfida salvezza tra Atalanta e Cesena. Ma più che la delicata gara tra nerazzurri e bianconeri, a destare preoccupazione è la situazione che ci sarà all’esterno dello stadio. E non solo. 

Dopo i recenti episodi di guerriglia da parte dei bergamaschi, il prefetto ha disposto "il divieto per la società Atalanta Bergamasca Calcio – si legge in una nota della Prefettura – di procedere alla vendita dei tagliandi per tutti i settori dello stadio, fatta eccezione per i possessori di tessera del tifoso rilasciata dalla predetta società in data antecedente al 27 novembre 2014". La società Atalanta ha anche l’obbligo di "sospendere la validità di biglietti, carnet di biglietti e abbonamenti già rilasciati per l’accesso ai settori Curva Nord e Curva Sud dello stadio ai tifosi non fidelizzati dalla citata società".

In poche parole, chi non ha la tessera del tifoso non può entrare allo stadio. Tra loro molti ultrà nerazzurri, da sempre contrari alla tessera, che per stare comunque vicini alla squadra e manifestare il loro dissenso al provvedimento, si riuniranno all’esterno della Curva Pisani per intonare cori e far sentire in qualche modo il loro calore agli uomini di Colantuono. 

Nessun pericolo di contatto con i sostenitori avversari, perchè vista la rivalità tra le due tifoserie (gli emiliani sono gemellati con il Brescia), è stata vietata la trasferta ai cesenati. Una decisione che ha provocato la dura reazione della dirigenza ospite, che ha diffuso un comunicato in cui spiega che si trova alle prese con un paradosso italiano, perchè costretta a pagare le violenzze commesse dai tifosi di altre squadre. 

In ogni caso, a vigilare all’esterno del Comunale, è previsto ancora un gran numero di forze dell’ordine. E al termine della partita gli ultrà nerazzurri dovrebbero recarsi al carcere in via Gleno, per manifestare la loro vicinanza ai cinque arrestati dopo la guerriglia al termine di Atalanta-Roma e chiedere la loro scarcerazione.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BergamoAlta

    Lunga Vita Agli Ultras, unico esempio di aggregazione giovanile della città.

  2. Scritto da Cris

    Ok gli ultras stanno sfidando lo stato . Forse anche noi cittadini dovremmo farlo . Questo stato e’ dimostrato largamente corrotto e ci sta rovinando tutti . Almeno gli ultras hanno le palle!

  3. Scritto da Napoleone

    Visto che ci saranno li più di un centinaio di poliziotti… Portare tutti i “manifestanti” al gleno?
    Se ci vanno da soli tanto meglio: aprire le porte e accompagnarli dentro non dovrebbe essere tanto difficile, e così liberiamo una città! BASTA BERGAMO OSTAGGIO DEGLI ULTRÀ

  4. Scritto da dag

    Spero che una volta liberati chiedano anche il risarcimento per ingiusta detenzione!!! VERGOGNA, FORTI COI DEBOLI E DEBOLI COI FORTI

  5. Scritto da occasione

    mentre sono fuori dal carcere, prendete l’occasione e rinchiudeli tutti.

  6. Scritto da te bona

    si han detto dovrebbero comunque, fantasie da giornalisti?

  7. Scritto da cinzia omacini

    LIBERATELI…….SONO INNOCENTI…..VERGOGNA

  8. Scritto da Mauro

    Gli ultrà non si erano dissociati dai criminali arrestati?
    Se vogliono stargli vicino si facciano arrestare anche loro.

  9. Scritto da mario59

    A me più che altro sembra una sfida da parte degli ultras alle istituzioni. Domanda… Sono stati autorizzati a radunarsi fuori dallo stadio e poi al carcere di via Gleno? Se si…tenerli d’occhio e filmare per bene tutto, in modo da poter eventualmente spedire in caso di disordini, altri esaltati violenti, a tenere compagnia a quelli che sono già al fresco.
    Se non sono stati autorizzati, non rimane che applicare la legge e attuare quanto previsto in simili circostanze

    1. Scritto da alberto

      Autorizzati? Spiegamela per favore.

    2. Scritto da Marco

      Autorizzati??

      1. Scritto da mario59

        Non lo sai che le manifestazioni pubbliche devono essere autorizzate?

  10. Scritto da soluzione

    arrestateli tutti e accompagnateli al gleno…

    1. Scritto da luca

      vieni tu leone da tastiera ad arrestarci…

      1. Scritto da mario59

        Da quanto leggo si direbbe che fai parte dei teppisti che con la scusa della partita, mettono a ferro e fuoco l’intero quartiere intorno allo stadio.
        Io di sicuro non vengo ad arrestarti, non è il mio mestiere e i pazzi violenti mi fanno paura…ma non per questo la legalità dev’essere calpestata da una masnada di pseudo tifosi da strapazzo.
        Spero che le istituzioni preposte, vi prendano tutti e vi facciano pagare con gli interessi, tutti i danni di cui siete responsabili…Vergognosi!!!

  11. Scritto da vedremo

    il problema nasce fuori dallo stadio non dentro, quindi tanto valeva lasciarli entrare… era meglio non permettere che si radunassero fuori no?

    1. Scritto da Obama

      date una medaglia a quell’uomo..e’ un c…. poverino

    2. Scritto da ossignur

      Tra poco ci impediranno di scrivere cosi sarai contento..

      1. Scritto da Claudio

        nessuno vi ha impedito di ragionare…eppure…