Quantcast
Presepe vietato a scuola La protesta dei genitori “Non offende nessuno” - BergamoNews
Il caso

Presepe vietato a scuola La protesta dei genitori “Non offende nessuno”

Nessuna Maria, Giuseppe e bambin Gesù nelle classi dell'istituto De Amicis, alla Celadina. Il preside della scuola ha deciso il divieto per non discriminare i fedeli di altre religioni. La percentuale di alunni non italiani infatti è intorno al 30% e in alcune classi raggiunge anche il 50%. Per questo motivo il direttore scolastico ha risposto “No” alla richiesta di autorizzazione di un'insegnante che nei giorni scorsi ha chiesto lumi al superiore.

Nessuna Maria, Giuseppe e bambin Gesù nelle classi dell’istituto De Amicis, alla Celadina. Il preside della scuola ha deciso il divieto per non discriminare i fedeli di altre religioni. La percentuale di alunni non italiani infatti è intorno al 30% e in alcune classi raggiunge anche il 50%. Per questo motivo il direttore scolastico ha risposto “No” alla richiesta di autorizzazione di un’insegnante che nei giorni scorsi ha chiesto lumi al superiore.

“La scuola pubblica – dichiarata Luciano Mastrorocco al Corriere Bergamo – è di tutti e non va creata alcuna occasione di discriminazione. In classe ognuno può portare contributo, ma accendere un focus cerimoniale e rituale può risultare soverchiante per qualcuno, che potrebbe subire ciò che non gli appartiene. Non sono l’anticristo, ma questo è l’orientamento che ho dato all’istituto da otto anni, quando sono arrivato qui. E’ stato un modo per rispettare tutti: in questa scuola la percentuale media di studenti non italiani rasenta il 30% e, in alcune classi, ha picchi che si avvicinano al 50%”. Alcuni genitori protestano: “Questo divieto sembra assurdo. E’ giusto far crescere i figli secondo il nostro credo, poi da grandi saranno liberi se seguirlo oppure no”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Generico
Bergamo
“Non sapete accogliere gli stranieri” E la culla del presepe resta vuota
Generico
Valbondione
Antichi mestieri e 100 comparse per il presepe vivente
Generico
Bergamo
Presepe vietato a scuola: “L’amministrazione prenda posizione”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI