BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ Michele Oberti l’atleta bergamasco dell’anno 2013

Il corridore dell'Atletica Bergamo, campione italiano negli 800 metri, è stato premiato giovedì 4 dicembre a PalaFrizzoni: "Per vincere quel titolo ho dovuto chiedere le ferie al mio datore di lavoro".

E’ Michele Oberti, 27enne di Torre de’ Roveri, campione italiano negli 800 metri nel 2013, l’atleta bergamasco dell’anno. Il riconoscimento, assegnato come di consueto dalla giuria di giornalisti sportivi orobici rappresentati da Giacomo Mayer, Ildo Serantoni e Piercarlo Capozzi, ha visto il trionfo del corridore dell’Atletica Bergamo che per vincere il titolo italiano nell’estate del 2013 ha dovuto prendere tre giorni di ferie dall’azienda per cui fa l’impiegato metalmeccanico.

Quella di Michele Oberti è una favola vera e propria che col trionfo conquistato a Milano un anno e mezzo fa ha trovato il suo più bel lieto fine: "Il 2013 è stato il mio anno d’oro – ha raccontato il 27enne di Torre de’ Roveri – ma è iniziato nel peggiore dei modi. Ero molto impegnato col lavoro, gli allenamenti mi stavano costando sempre più fatica e i risultati in pista non mi soddisfacevano. Così, sono anche arrivato a pensare di abbandonare tutto, di chiudere con l’atletica. Ma i miei compagni e il mio allenatore mi hanno convinto a continuare, dandomi quella spinta di cui avevo bisogno. Un mese e mezzo dopo, all’Arena di Milano, ho vinto il titolo italiano negli 800 metri. Diciamo che quando ho dovuto tirar fuori gli attributi mi sono fatto trovare pronto".

Un trionfo, quello di Oberti, che ha regalato al corridore bergamasco anche la convocazione in Nazionale: "Quella è stata la mia unica volta – ha spiegato ancora Oberti -. Il risultato in pista con la maglia azzurra non è stato dei più esaltanti, ma essermi trovato a competere con avversari di ben altro livello rispetto a quelli a cui ero abituato, mi ha fatto sentire realizzato. Lì i miei sforzi sono stati ripagati, l’emozione di rappresentare l’Italia in gara è stata indescrivibile".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.