BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da 40 anni con i bambini in Ecuador: è bergamasca la volontaria dell’anno

Maria Luisa Cortinovis Beretta, 74 anni, sposata con due figli, originaria di Bergamo. Porta avanti il “Colegio San Gabriel”, un progetto formativo per ragazzi. Stamattina il riconoscimento della Focsiv (21ma edizione) e un incontro col papa

E’ una bergamasca la volontaria internazionale Focsiv dell’anno. Maria Luisa Cortinovis Beretta, 74 anni, sposata con due figli, originaria di Bergamo ma che da 40 anni vive a La Troncal, in Ecuador, dove porta avanti il “Colegio San Gabriel”, un progetto formativo per ragazzi. Il suo impegno nel volontariato inizia negli anni ’60 assieme al marito Sergio.

Attualmente è volontaria Accri, Associazione di cooperazione cristiana internazionale per una cultura di solidarietà tra i popoli (socio Focsiv), con cui ha iniziato a cooperare fin dalla sua fondazione nel 1987.

Il Premio del volontariato internazionale 2014, giunto alla ventunesima edizione, le è stato assegnato oggi durante una conferenza stampa tenutasi presso la sede della Radio Vaticana a Roma, dopo che insieme alla famiglie e ad altri volontari è stata accolta da Papa Francesco in una udienza privata.

A consegnare il premio, che si fregia dell’adesione del Presidente della Repubblica e della sua Medaglia di Rappresentanza, Gianfranco Cattai, presidente della Focsiv. “Un progetto di sviluppo locale e laboratorio di fraternità, una piccola goccia che riteniamo utile a coltivare germogli di vita e di speranza in un oceano di indifferenza, ingiustizia ed esclusione – spiega Cattai al sito Redattoresociale.it raccontando le motivazioni del premio -. L’opera di Maria Luisa Cortinovis vuole contrastare ogni causa che genera iniquità, opponendosi con fermezza all’idea che l’uomo e il Creato siano solo oggetto di consumo, merce sacrificata sull’altare del profitto e sperimentando in prima persona, con la sua famiglia, uno stile di vita coerente alle parole del Vangelo”.

Il nome di Maria Luisa è stato scelto fra quelli di quattro finalisti di un’iniziativa che ha raccolto candidati fra tutte le realtà italiane impegnate nella solidarietà internazionale fino al 30 giugno 2014.

I candidati sono stati presentati al pubblico con un video sulla loro esperienza. Le votazioni per selezionare 4 finalisti sono state raccolte online sul sito di Famiglia Cristiana e si sono concluse il 24 agosto con 11.449 voti registrati. Tra i finalisti anche Marco De Luca (Cuba con Semi di Pace International), Elena Magoni (Kenya con Ai.Bi.) e Gianfranco Morino (Kenya con World Friends). 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sergio

    QUESTE SONO LE NOTIZIE DA CONTINUARE PROPORRE, RIPROPORRE E SOSTENERE DANDO SPAZIO SENZA CHE CI SIA UNA “OSANNAZIONE” SOLENNE CHE ARRIVI AL PAPA PER FARNE PARLARE.
    CERCATE DI ESSERE UN PO PIU SOLIDALI DAVVERO CON QUESTE PERSONE CHE MERITANO DI ESSERE MESSE IN PRIMA PAGINA QUOTIDIANAMENTE NON I POLITICI O I BALORDI DI OGNI TIPO