BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ci regalate un libro?” La richiesta dell’Isrec per la propria biblioteca

E' un po' come la lista nozze, si sceglie il titolo di un libro e si decide di acquistarlo perché venga donato all'Isrec, Istituto Storico per la resistenza e l'età contemporanea. La campagna si chiama "Ci regalate un libro?" ed è aperta a tutti coloro che credono nella cultura.

La cultura è un percorso che va condiviso e a volte sostenuto. Come in questo caso: l’Isrec, l’Istituto storico per la Resistenza e l’età contemporanea, ha lanciato la campagna "Ci regalate un libro?". Un appello semplice, rispondere è ancora più facile. Basta rivolgersi in una delle tre librerie di Bergamo indicate e scegliere un volume da donare all’Isrec, acquistarlo e lasciare il proprio nominativo in modo che si possa riportare sul volume il nome del donatore.

LA LETTERA DELL’ISREC BERGAMO 

L’invito è tutto raccolto in una lettera inviata dall’Isrec: "Cari amici dell’Isrec Bergamo, abbiamo bisogno del vostro aiuto per preservare ed incrementare il patrimonio librario della nostra Biblioteca. Ci regalate un libro? Vi chiediamo di aiutarci, recandovi in una delle seguenti librerie di Bergamo, dove potrete acquistare, scegliendo da un’apposita lista, uno dei libri a noi necessari. I libri verranno inseriti nella biblioteca e ammessi al prestito, a disposizione di tutti i futuri lettori: con un piccolo gesto ci aiuterete a migliorare un servizio prezioso per tutti gli studiosi e appassionati di storia contemporanea di Bergamo e dintorni. Per ringraziarvi e lasciare un ricordo indelebile della vostra generosità, chiediamo di lasciare il vostro nominativo al libraio, in modo che si possa riportare sul libro che ci avete donato. Grazie a tutti quanti!"

LE LIBRERIE CHE ADERISCONO ALLA CAMPAGNA

Sono tre le librerie che partecipano alla campagna dell’Isrec:

• Libreria Palomar Bergamo – Via Maj Angelo 10/I 035 271323 libreria.palomar@tiscali.it – http://www.facebook.com/libreriapalomar

• Punto a capo libri Bergamo – Via Colleoni 17/b 035 237391- puntoacapolibri@gmail.com – http://it-it.facebook.com/pages/Punto-a-capolibri/298782643537656

• Libreria Incrocio Quarenghi Bergamo – ViaQuarenghi, 32 035 217128 – libreria@incrocioquarenghi.it – www.incrocioquarenghi.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da storico recente

    Bella iniziativa, indubbiamente. Speriamo aderiscano in molti. Ma resta purtroppo il sospetto che l’Isrec sia alla canna del gas.

    1. Scritto da non storico

      Io non sarei tanto certo se fossi in te,che l’ISREC”sia alla canna del gas”. L’ISREC,secondo mè ha solo bisogno di stare un pò più in mezzo alla gente(come alcune volte fa)uscire dagli uffici,ed andare nei paesi,parlare alla gente e con la gente parlare;questo all’ISREC farebbe molto bene.